Un podcast per portarvi al lago: è arrivato Sponda Magra.

Un podcast per portarvi al lago: è arrivato Sponda Magra.

Ebbene si: dopo le prime esperienze grazie a Cucine in Quarantena, il podcast di Informacibo.it eccomi con il mio primo podcast personale. Che, nemmeno a dirlo, parla di viaggi!

Si intitola Sponda Magra on the Road e vi vuole portare alla scoperta della costa Est del Lago Maggiore, quella meno conosciuta forse, in provincia di Varese.

Alcuni mi avevano consigliato di non chiamarlo così, ma io rivendico il nome di questa costa e mi piace ricordarlo, perchè è grazie proprio al suo passato e a questo nome che oggi offre ai viaggiatori un territorio senza fronzoli, più autentico e speciale.

Lo scoprirete ogni settimana, con le mie parole e spero con gli interventi di ospiti che vorranno partecipare a questo "viaggio".

Il podcast: dove trovarlo e come ascoltarlo

La Puntata 0 è già online, la potete ascoltare direttamente qui, oppure leggere con il testo che sbobina tutta la puntata! Lo trovate anche sulle principali piattaforme di podcasting, da Google a Spotify ecc...

Sponda Magra On The Road podcast: le 10 esperienze da provare sulla costa Est del Lago Maggiore

lago maggiore

Ciao a tutti e benvenuti alla puntata 0 del mio primo podcast di viaggio, Sponda Magra On the Road, alla scoperta della Costa Est del lago maggiore. 

Raccontare un territorio senza immagini come è possibile? La mia scommessa comincia qui: raccontarvi, portarvi con me, farvi vivere una parte del lago maggiore con voce, suoni e sensazioni. Lasciando alla vostra immaginazione e al blog o ai social il resto. Ma soprattutto ai vostri occhi e ai vostri viaggi.

La Sponda Magra

lago maggiore
DCIM\100GOPRO\GOPR0371.JPG

La Sponda Magra è la sponda orientale del lago maggiore, che tocca la provincia di Varese, in Lombardia. In passato veniva soprannominata “Sponda Magra”, perchè meno “ricca” di hotel, dimore di lusso e turismo e considerata quindi meno attrattiva forse.  Ai tempi della Belle Epoque era soprattutto la sponda piemontese (chiamata Grassa) con la strada del Sempione che l’attraversava favorendo traffico e mobilità, ad essere il centro mondano del lago. La sponda magra così è rimasta più in ombra, senza i grandi hotel, ma con villaggi e cittadine che si sono sviluppati con l’industria, regalando due anime differenti e ugualmente affascinanti del Lago Maggiore.

D’altronde questa zona ha sempre dato delle definizioni che possono sviare. Come lo stesso Lago Maggiore. Pur chiamandosi così, non è il lago più grande d’Italia. E’ il maggiore della zona in cui si trova ma  fra i laghi italiani è il secondo per superficie dopo il lago di Garda e il secondo per profondità dopo il lago di Como. E l’ho già detto che è bellissimo?

Oggi, l’amore per il turismo lento e la natura, per i borghi e le esperienze autentici invece stanno permettendo che questa zona possa essere riscoperta con mobilità dolce o con una bella cabriolet, tra spiagge, rifugi montani a pochi passi dal lago, cantine che producono vini iperlocali, leggende e ristoranti stellati.

Questo è il mio modo di portarvi in viaggio lungo la sponda varesina del lago Maggiore dunque, la meno conosciuta e per me la più magica. Forse meno facile da raggiungere, perchè in certi borghi non ci arrivate facili con l’autostrada, alcuni dovete proprio scoprirli perchè non così popolari come le zone più turistiche del lago…ma non è questo ilbello ?

E’ una provincia splendida da scoprire in moto o in auto, tappa per tappa, per un weekend lungo ma anche per un vero e proprio giro del lago (o delle sponde!). Oppure, se amate pedalare, è il posto perfetto da raggiungere in treno e poi partire a viverlo pedalando, fermandosi di volta in volta in hotel casalinghi o case vacanza dove non manca nulla, ma tutto è autentico.

In questa puntata zero, voglio invece presentarmi e offrirvi una panoramica, una specie di foto istantanea, di alcune delle attrazioni più interessanti da scoprire in questo viaggio

Ed ora cominciamo il viaggio!

Le 10 esperienze da non perdere nella costa est del Lago Maggiore!

lago maggiore
Lake Maggiore, Italy - March 10, 2013: St. Catherine's shrine stone
  1. Una passeggiata per Sesto Calende, dove “inizia” la Sponda Magra, dove il punto dove il lago maggiore e il fiume Ticino si incontrano. Da provare assolutamente il raviolo di sesto, un raviolo con pesce di lago, prodotto Denominazione Comunale, che viene offerto in ristoranti della cittadina o in alcuni pastifici. 
  2. Fare tappa ad Angera e visitare la Rocca Borromea, con il suo museo delle bambole e l’ala scaligera che ospita mostre d’arte moderna. Tappa obbligata passeggiando vino alle colline e a Cascina Piano, l’unica cantina vinicola affacciata sul lago Maggiore che produce ottimi vini, Nebbiolo e il pregiato vino muffato Mott Carè. Scesi nel borgo, da provare il pane millenario angerese, prodotto de.co e un aperitivo fronte lago.Non può mancare la visita alla città di Angera "Museo Diffuso", che si stende ai piedi della Rocca.
  3. Tra le esperienze da non perdere, se volete farvi un regalo, una cena al ristorante stellato La Tavola di Riccardo Bassetti, a Laveno Mombello. Dove potete prendere una piccola funivia che vi porta fino in cima al Sasso Del Ferro, montagna affacciata sul lago.
  4. Da non perdere una passeggiata a cavallo in una delle numerose scuderie e scuole di equitazione della zona.
  5. Una giornata in spiaggia alle Fornaci di Ispra: questo posto è speciale per tantissimi motivi. Per le belle e spaziose spiagge e la limpidezza del lago, per gli esempi di archeologia industriale che ci ricordano quanto appunto in Sponda Magra ci siano sempre state solide realtà industriali, per i trekking e passeggiate interessanti che partono da qui e per la bella passeggiata sospesa sul lago che si trova da queste parti.
  6. Aperitivo al tramonto fronte lago al Sunset di Caldè, la cosiddetta “portofino del lago maggiore” o al Il Molo di Ranco.
  7. Noleggiare una barca e vivere una giornata sul lago, ammirando il monastero di Santa Caterina del Sasso patrimonio UNESCO dall’acqua
  8. Fare windsurf a Germignaga, località famosa per questo sport acquatico
  9. Passeggiare sul nuovo lungolago di Luino e fermarsi al Caffè Clerici, il locale tanto amato dallo scrittore Piero Chiara
  10. Una visita all’eremo di Santa Caterina del Sasso abbarbicato su uno strapiombo di parete rocciosa a picco sul lago uno tra gli scenari più suggestivi del Lago Maggiore.

Ecco: vi ho parlato di 10 esperienze ma potrei andare avanti molto più a lungo. Vi racconto le prime che mi vengono in mente, forse quelle più famigliari a molti, ma soprattutto se si ama la natura e il viaggiare lontano dal turismo di massa, la costa est offre tantissimi spunti emozionanti: il bosco delle fate di Germignaga, le leggende del lago, i musei più curiosi e inaspettati.

Ad esempio: lo sapete che esiste una Festa dell’Uva, con passaggio di carri vendemmiali e diversi festival del cortometraggio? Che c’è una casa dei libri e una rassegna itinerante di musica? Ne parleremo nelle prossime puntate.

Info utili

Concludo segnalando la musica ascoltata in questa puntata di Sponda Magra on The Road: In The Garden di Isobel O Connor da EpidemicSound, uno strumento che vi consiglio se volete arricchire di musica ed effetti sonori di qualità i vostri podcast, permettendo a tanti artisti di poter venire ascoltati e ovviamente pagati per la loro musica.

Questa artista crea atmosfere sognanti, rilassanti e piacevoli. Proprio come una gita al lago. Buon ascolto!

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista dal lontano 2003!, lavoro in un'agenzia di comunicazione e mi occupo di viaggi e agroalimentare. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

One thought on “Un podcast per portarvi al lago: è arrivato Sponda Magra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.