Germignaga, surf & panorami sul Lago Maggiore

Germignaga, surf & panorami sul Lago Maggiore

Tra le destinazioni che trovo più affascinanti del Lago Maggiore c'è Germignaga, nella selvaggia Valtravaglia, a 30 km da Varese e a pochi chilometri dal confine svizzero. Una meta ideale per una gita fuori porta, per gli appassionati di surf o sup, per un tuffo nell'acqua blu e trasparente del lago, per un aperitivo davvero scenografico.

Una piccola perla del Lago Maggiore, Germignaga, ideale meta per una giornata di relax, soprattutto durante la bella stagiona è una tappa suggestiva anche per l'aperitivo, lo sport, le attività all'aria aperta. a svago e divertimento. Il suo territorio infatti, offre scenari naturali emozionanti, ove praticare tante ed interessanti attività sportive, oltre a belle escursioni, fuori dai soliti itinerari. Ma innanzitutto, è bene anche conoscere un po' più della località e della sua storia, visitando i suoi punti di interesse.

Cosa vedere a Germignaga

Sono tanti gli scorci pittoreschi e i monumenti degni di interesse a Germignaga, oltre a spiagge e panorami naturali paradisiaci.

Il suo centro è particolarmente interessante, a iniziare dagli edifici di carattere religioso, tra cui: 

  • la Chiesa di San Giovanni del XII secolo;
  • il cimitero con la Via Crucis del 1828, da poco restaurata;
  • la Chiesa di San Rocco, il cui antico nucleo barocco del 1571, conserva un organo del luinese F. Carnisi del 1852;
  • la via San Carlo che porta all'omonima chiesa del 1664.

Di nota poi a livello paesaggistico e naturalistico, e meta di escursioni:

  • il "Parco 1° Maggio";
  • il "Parco Boschetto”, alla foce del Tresa, ove si svolgono d’estate sagre e feste;
  • il ponte in pietra sul torrente San Giovanni;
  • la pista ciclabile "Silvio Fiorini", lungo il torrente Margorabbia;
  • l'isolotto e l'area alla foce del fiume Tresa, tappa per molti volatili nel periodo di migrazione.

Eventi a Germignaga

Tanti gli appuntamenti da non perdere a Germignaga durante l’anno, tra cui:

  • per la Santa Pasqua: la processione del Venerdì Santo, di origine settecentesca, realizzata con figuranti e stazioni;
  • a giugno: la sagra dell'agone;
  • a settembre: la sagra della polenta;
  • la 1a domenica di maggio: la Camminata "Alto Verbano", un’ importante evento podistica internazionale, grazie ai cui conoscere meglio il territorio;
  • il 31 dicembre: “L’'addio al Vecchio” per celebrare il Capodanno tra falò, fuochi d’artificio e musica.

Il Parco Le Fontanelle 

L'area delle Fontanelle, tra la foce del fiume Tresa e l'ex colonia elioterapica, sin dalla sua apertura nel 2009, gode di un grande apprezzamento da parte dei cittadini e dei visitatori

Affacciato sul lago Maggiore ed unito al Parco Boschetto dal ponte dell'Architetto Salvato, il parco è infatti la location ideale ove trascorrere belle giornate all'aria aperta, all’insegna di sole e relax. 

Cuore del parco è la “piscina verticale”, ove rinfrescarsi dalla calura estiva; mentre al bar è possibile appagare la propria fame e sete, oltre a prenotare un posto nella spiaggia attrezzata.

L'area attrezzata per i camper è particolarmente comoda, in quanto si trova a ridosso della provinciale che unisce Luino a Laveno ed è a pochi metri dalle acque del lago. 

Tra i servizi del parco: le fontanelle rinfrescanti e gioco per i bambini, il bar, il campo da beach volley e la spiaggia attrezzata. 

Nelle giornate ventose, il lago è altresì meta degli amanti del windsurf e del kidesurf.

Il Beach bar le Fontanelle

E proprio il Beach bar le Fontanelle è molto apprezzato sia tra coloro che desiderano usufruire della spiaggia che tra coloro che cercano ristoro e divertimento.

L’ambiente familiare, la splendida location, e la cortesia e simpatica del personale, fanno infatti del Beach bar, il posto ideale per colazioni, pasti veloci ed aperitivi! 

Attrezzato con gazebo in caso di pioggia, il locale organizza d’estate serate di karaoke, ballo e altro.

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.