Viaggio lento senza auto tra le Terre di Mezzo dell’Antico Dogado [VIDEO]

Viaggio nell’Antico Dogado: un viaggio lento, senza auto, nella campagna veneta, tra fiumi, laguna, mobilità lenta.  Sono le terre dove ho passato la mia infanzia, da dove proviene la mia famiglia. E che nonostante tutto non smetto di amare e di guardare con meraviglia.

Antico Dogado, le "Terre di Mezzo"

Le terre dell’Antico Dogado sono un luogo magico. E magico è anche il nome con cui vengono chiamate, “Terre di mezzo”. Di quest'area fanno parte 13 comuni: 7 in provincia di Padova e 6 in provincia di Venezia: Arzergrande, Bovolenta, Candiana, Codevigo, Correzzola, Pontelongo, Terrassa Padovana, Campagna Lupia, Campolongo Maggiore, Cavarzere, Chioggia, Cona, Mira.

antico dogado battello

In queste campagne i nobili veneziani si rifugiavano per gestire le loro proprietà terriere. Ma per divertirsi, ricrearono lo sfarzo delle loro residenze di Venezia. Le famose ville venete  si specchiano sull’acqua lungo i fiumi navigabili col battello o barche (esperienza da provare), lungo l' Adige, il Bacchiglione e il  Brenta.

Una bella destinazione da vivere in primavera per un viaggio lento all'insegna del relax e della buona cucina.  Per muovervi lasciate l'auto parcheggiata: qui ci sono molti itinerari da fare a piedi, in bicicletta, a cavallo, in canoa o a bordo di un battello turistico, magari lungo l'antica Via del Sale, in un alternarsi di ville venete, corti benedettine, valli di pesca, idrovore e campanili, partendo da Padova o dalla Riviera del Brenta, fino a Chioggia, pittoresco borgo di pescatori, costruita su una rete di canali, calli, campielli, ponti e palazzi.

Cosa mangiare a Chioggia e dintorni.

La cucina in tutto il Veneto è ottima, variegata, accompagnata da vini a km0 o quasi e tanto pesce proposto in vari modi.

Nei dintorni tra le specialità da assaggiare ci sono il radicchio di Chioggia, l’asparago bianco di Giare, la zucca marina di Chioggia, il miele di barena e i vini DOC del territorio.  Dal mare arrivano branzini, anguille, cefali e le famose “moeche” (granchi senza carapace), che qui si mangiano in vari modi e vengono anche proposte in cartocci da passeggio, come street food.

moeche chioggia

Non mancano tuttavia piatti di carne e gli insaccati come salami, luganeghe e soppresse, una specie di salami ma più grandi e con carne fatta stagionare per minor tempo, restando quindi più morbida.

Il video è stato realizzato dalla Provincia di Padova e GAL Antico Dogado nell’ambito del progetto TUR RIVERS   che promuove esperienze di turismo slow lungo le vie d’acqua del territorio dell’Antico Dogado.

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in'unagenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.