Foliage in Svizzera

La guida al foliage: come si pronuncia, dove andare, le curiosità

Il termine foliage indica in Italiano lo spettacolo autunnale delle foglie che cambiano colore ed è ultimamente molto di moda tra i fan dei viaggi nella natura. Ma come si descrive in altri Paesi? Babbel, la app per imparare le lingue online (io sto rinfrescando il russo a proposito...) ha diffuso questo interessante comunicato stampa su modi di dire e luoghi interessanti dove andare in autunno.

Di questa "moda" del foliage ne parlavo proprio anche io con un'amica poche sere fa. "Ma insomma, le foglie d'autunno le abbiamo ammirare sempre, solo che ora bisogna prendere un termine straniero" diceva (giustamente).

La parola "foliage", fa notare Babbel, è francese ma il concetto e la moda sono tutti "made in USA". Infatti in Europa diversi paesi non hanno un corrispettivo termine nella loro lingua, pur avendo luoghi meravigliosi dove poterlo osservare.  

Di luoghi dove ammirare il colorarsi delle foglie in autunno ho parlato qualche giorno fa anche sul mio profilo Instagram qui:

Ecco alcune destinazioni e alcune corrispettivi di parole per indicare il foliage in altri Paesi Europei. Alla fine del post, anche qualche altro consiglio per chi ama questa esperienza, anche in Italia:

Inglese: (Autumn o Fall) Foliage

La parola inglese foliage (attenzione, si pronuncia fo-lee-idge) indica solitamente solo l’insieme delle foglie dell’albero, quindi è un termine neutro, che non indica nessun colore o fenomeno particolare. 

Per descrivere i colori caldi, autunnali, che le foglie assumono si usa la parola autumn foliage in inglese britannico, mentre in inglese americano fall colors, fall foliage ma anche semplicemente foliage.

Il Nord America è anche il paese in cui questo fenomeno è più noto e si organizzano addirittura viaggi per scoprire e fotografare i foliage più belli. Questi viaggi sono chiamati informalmente Leaf peeping e le persone che vi prendono parte sono chiamati leafers (da leaf, foglia).

Negli Stati Uniti uno dei percorsi più famosi è sicuramente quello da percorrere in macchina lungo la Blue Ridge Parkway, strada panoramica che prende il nome dalla fascia orientale degli Appalachi e lungo la quale, da fine settembre a inizio novembre, querce, sassafrassi, pioppi e aceri si rivestono di mille colori creando un paesaggio mozzafiato. (clicca sulla foto per saperne di più)
Blue Ridge Parkway (USA) - clicca sulla foto per saperne di più

Proprio negli Stati Uniti uno dei percorsi più famosi è sicuramente quello da percorrere in macchina lungo la Blue Ridge Parkway, strada panoramica che prende il nome dalla fascia orientale degli Appalachi e lungo la quale, da fine settembre a inizio novembre, querce, sassafrassi, pioppi e aceri si rivestono di mille colori creando un paesaggio mozzafiato. 

Francese: feuillage (d'automne)

Il termine che foneticamente si avvicina di più all’italiano, ma che è scritto diversamente, è il francese feuillage. Anche in questo caso il termine in sé non ha nulla a che fare con i colori autunnali. Per descriverli si deve aggiungere la stagione: feuillage d'automne.

Dordogna
Dordogna, la Terra dai 100 Castelli

Se si vuole visitare la Francia in autunno, la Dordogna è sicuramente una meta che non può mancare nell’itinerario del proprio viaggio. Dipartimento dell’Acquitania situato a sud-ovest della Francia, la Dordogna, nota anche come la terra dei 1001 Castelli, vanta dopo Parigi il numero più alto di monumenti e siti registrati come monumenti storici. Particolarmente belli nei mesi autunnali sono i vigneti della Gironda, che in questo periodo dell’anno si tingono di rosso e le cui foglie danno il nome a uno dei quattro distretti della Dordogna, il Périgord Rosso.

Spagnolo: follaje (de otoño)

Anche in Spagna non sembra esserci un termine particolare per il fenomeno, come c’è in Italia, ma descrive semplicemente il fogliame degli alberi. I colori autunnali degli alberi si indicano con follaje de otoño.

Il Giardino del Principe di Aranjuez
Il Giardino del Principe di Aranjuez (Spagna) - clicca sulla foto per saperne di più

Il Palazzo Reale di Aranjuaz, situato a sud di Madrid, è il luogo perfetto per coniugare l’amore per la natura alla passione per l’arte. Nel 2001, infatti, il paesaggio di Aranjuez è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco e gli immensi giardini del suo castello, ricchi di sculture, fontane e alberi secolari, sono considerati tra i più importanti di Spagna. Particolarmente bello in autunno è Il Giardino del Principe, costellato da una grande varietà di alberi, fontane, laghetti e monumenti architettonici, che in questa stagione si ricopre di un ricco tappeto di foglie dai mille colori.

Tedesco:  (herbstliche) Laubverfärbung

Anche nei paesi di lingua tedesca manca il termine che rende lo spettacolo degli alberi in autunno e del paesaggio magico che creano. Esiste solamente la descrizione del “fogliame autunnale”: herbstliche Laubverfärbung. La spiegazione va ricercata probabilmente nella presenza consistente di conifere sempre verdi, che assieme a querce, frassini e faggi, ricoprono la maggior parte dei boschi tedeschi.

Il fiabesco Castello di Neuschwanstein (Baviera)
Il fiabesco Castello di Neuschwanstein (Baviera) - clicca sulla foto per saperne di più

Gli amanti del foliage più romantici possono quindi dedicarsi a questa attività anche nelle bellissime foreste della Baviera, lungo la Romantische Straße. Girovagare tra i castelli della zona quando le foglie si tingono dei colori autunnali, infatti, rende tutto ancora più magico, soprattutto se il castello in questione è quello che ha ispirato diverse fiabe,  il Castello di Neuschwanstein. 

Svedese: höstlövens färger

Nemmeno in Svezia sembra esserci un termine proprio che indica questo spettacolo. Si può semplicemente descrivere il colore delle foglie in autunno: höstlövens färger (foglie autunnali: höstlöv). C’è un termine che indica il viaggiare allo scopo di vedere questo fenomeno naturale, ma è una traduzione diretta dell’inglese Leaf peeping e non è usato in Svezia: lövskådning.

Parco Nazionale di Abisko (Svezia)-

Per chi visita la Svezia in autunno, il Parco Nazionale di Abisko è una meta che non può mancare. Gli amanti della natura che si recano presso il parco in questo periodo dell’anno non solo possono ammirare la vegetazione del parco tingersi dei caldi colori autunnali, ma anche vedere l’aurora boreale. All’interno del parco, infatti, è situata l’Aurora Sky Station, considerata uno dei luoghi migliori al mondo dove assistere a questo splendio fenomeno naturale.

Foliage in Svizzera
Foliage in Svizzera

Se avete in programma un viaggio in Svizzera in autunno, la destinazione è perfetta per ammirare la natura che muta e abbinare buona cucina, relax e sport. A Leukerbad per esempio: famoso centro termale offre molto di più: passeggiate tra i rifugi ammirando i larici che diventano "biondi", ma anche camminate più a bassa quota, dove gli alberi che di solito arrossano sono più numerosi rispetto ai sempreverdi. Qui trovi anche un itinerario tra Leuk e i suoi vigneti alla scoperta dei vini svizzeri.

E l'Italia? Ecco 3 suggerimenti per ammirare il foliage in Italia

Provincia di Varese: dal Lago Maggiore al Parco del Ticino.  Aree protette di grande fascino anche terminata la stagione estiva. Non ci credi? Leggi qua:

Gite autunnali in provincia di Varese: 3 idee per amanti della natura

Valtellina: magari in mountain bike per scoprire la Via dei Terrazzamenti, che si tinge di rosso e di foglie in questa stagione e che fa gustare i suoi golosi prodotti tipici e i vini appena freschi di vendemmia. 

La Via dei Terrazzamenti: itinerari slow in Valtellina

Il treno del Foliage: tutti a bordo della Vigezzina, il treno a scartamento ridotto che collega Domodossola a Locarno, tra Piemonte e Svizzera.

Il Treno del Foliage
Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista su web e carta stampata da oltre dieci anni. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Leave A Comment?