Cosa vedere a Firenze: itinerari "a tempo"

Firenze-panorma

Cosa vedere a Firenze se si ha poco tempo?  Il capoluogo toscano è un classico fra le destinazioni per Capodanno. Meta mordi e fuggi per stappare una bottiglia di spumante in piazza, spesso lo short break è così short che fa si che il visitatore non riesca ad ottimizzare il poco tempo a disposizione per vedere, seppur in un breve lasso di tempo, le meraviglie che la città e il suo circondario offrono.

Ecco una serie quindi di itinerari a Firenze e dintorni  suddivisi non per attività o gusti, ma in base a un’altra determinante: il tempo. Che abbiate 24, 48 o 72 ore, perchè budget o lavoro non possono concedervi di più, ecco i consigli di viaggio da tenere a mente.

Volare a Firenze

In altre occasioni avrei consigliato di prendere il treno forse. In questo post mi concentrerò sui voli invece. Perchè le ferrovie in questo periodo e con il freddo non sono affidabili. Inoltre, se il tempo è la nostra discriminante, e il post prende proprio questo come punto da cui partire, guadagnarne un po’ anche con il trasferimento è importante. Quindi, se potete scegliete un volo low cost o comunque un collegamento aereo per Firenze. Non sapete come orientarvi? Semplice: su Expedia trovate per esempio voli da Milano a Firenze con i prezzi più convenienti per la stagione. Che andiate per l’ultimo dell’anno o in un’altra stagione, fatelo sempre un giro on line per consultare le offerte più convenienti. Perchè se si risparmiano soldi oltre che tempo tanto meglio 🙂

Cosa vedere a Firenze in un giorno

Ok siete atterrati e ora avete un giorno prima del brindisi al nuovo anno. Come ottimizzare la vostra giornata da esploratori a Firenze? Se avete 24 ore di tempo, non potete non fare tappa al cuore di Firenze, la Cupola col campanile di Giotto e il Battistero. Spostatevi nell’antico cuore politico della città, piazza della Signoria, disseminata da statue come il Perseo di Benvenuto Cellini o il Ratto delle Sabine di Giambologna.

Se avete poco tempo a disposizione, fate come consiglia Paulo Coelho e “perdetevi” tra le vie per “assorbire un luogo. Passeggiate per Ponte Vecchio, dal 1500 sede di botteghe artigianali e laboratori orafi. Al di là di Ponte Vecchio trovate Palazzo Pitti e alcuni dei quartieri storici di Firenze: San Giovanni, Santa Maria Novella e Santa Croce.

 Cosa vedere a Firenze in due giorni

Se il vostro soggiorno a Firenze per Capodanno o per un breve week end è di 48 ore, potete osare qualcosa in più senza stancarvi troppo e magari potete scegliere di dedicare una giornata alla visita di un museo, come gli Uffizi o il museo accanto alla chiesa di Santa Maria Novella, il museo del tesoro di San Lorenzo oppure la Galleria dell’Accademia, in piazza san Marco, dove potete ammirare il David di Donatello.

Passeggiando potete perdervi tra edifici di grande pregio architettonico come lo Spedale degli Innocenti, opera di Filippo Brunelleschi, oppure, se siete arrivati in treno, la Stazione Ferroviaria di Santa Maria Novella, capolavoro dell’architettura razionalista di inizio Novecento.

Cosa vedere a Firenze in tre giorni

Se i giorni a disposizione per visitare Firenze sono di più, potete osare anche qualche piccola capatina fuoriporta, o continuare tranquillamente passeggiando senza una meta precisa a scoprire la città. Il mio consiglio è di non organizzarvi precisamente tutte le giornate, e di dedicarne una al semplice passeggiare o fare shopping, per non rendere un viaggio una specie di tour de force stressante. Potreste organizzare per esempio una gita nella vicinissima Fiesole, splendida meta o punto di partenza per passeggiate e per scoprire l’area archeologica etrusca sita nella zona. Se avete un’auto è interessante anche un tour per le ville medicee tra Firenze e Sesto Fiorentino, come Villa la Petraia e Villa di Castello.

A Vaglia di Firenze, se andate fra aprile e ottobre, trovate lo splendido Parco di Villa Demidoff in zona Pratolino

IMG_6559

.Si tratta di un magnifico parco mediceo, pubblico, di proprietà dell’amministrazione comunale. Dell’impianto rinascimentale originario ha conservato la statua dell’Appennino del Giambologna e aiuti, il laghetto, la scalea del dio Pan, la cappella a pianta centrale con cupola, progettata dal Buontalenti, e il mulino.

Se volete fare una capatina alle terme per riprendervi dal vostro Capodanno a Firenze, le più vicine sono le Terme di Impruneta (Firenze), in via Cassia 217

 

Risorse utili

  • Expedia.it

  • Firenzeturismo.it

  • Turismo.intoscana.it

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.