Sulle tracce dei Cercatori d’Oro: slow trekking sul Ticino

Sulle tracce dei Cercatori d’Oro: slow trekking sul Ticino

Una giornata alla scoperta degli antichi sentieri dei cercatori d’oro del Parco del Ticino in Lombardia: è lo slow trekking previsto per sabato 14 novembre di Slow Trekking in Movimento, uno stile di vita sostenibile promosso da Geographical Research Association e dal suo presidente Michael Bolognini.

Si parte alle 8.45 (punto di ritrovo alle 8.45 puntuali al parcheggio del cimitero di Castelnovate, frazione di Vizzola Ticino un bel posto per passeggiare tra fiume e canali, a cinque minuti dall'aeroporto di Malpensa).

Scarpe da trekking e abbigliamento comodo per partire alla scoperta di questo lato meno conosciuto del Parco del Ticino assieme alla guida Walter Girardi.

Il sentiero

Dress code: scarponcini, pantaloni lunghi, macchina fotografica e binocolo, giacca impermeabile sportiva adatta al meteo di stagione.

La camminata è lunga circa 4 chilometri, dall’ansa di Castelnovate, il più grande meandro del Ticino, dove durante un tratto, il fiume forma un fenomeno curioso: si snoda a forma di “S” e per un tratto, le acque in direzione opposta a quella solita.

sentieri-ticino
L'ansa del fiume Ticino a Castelnovate
(credits photo dottorambiente.wordpress.com)

Tra il bel sentiero nel bosco colorato dall'autunno si arriva a una spiaggia di ciottoli dove è possibile praticare birdwatching visto che spesso è possibile avvistare numerose specie di uccelli come aironi cenerini, garzette, gabbiani, germani reali, folaghe, svassi maggiori in cerca di cibo e cormorani intenti ad asciugare le proprie penne appollaiati sugli alberi circostanti le rive del Ticino. Da non dimenticare, inoltre, la possibilità di osservarne facilmente le tracce nei tratti sabbiosi.

Infine, proseguendo per il sentiero denominato “AC”, si arriva al vecchio porto di Castelnovate. Un tratto di sentiero tra i più belli perché è immerso in boschi di latifoglie e allo stesso tempo costeggia il corso d'acqua.

Nell’ultimo tratto, prima di ritornare verso l’abitato di Castelnovate, è probabile che il gruppo incontri proprio i cercatori d’oro: una possibilità resa realtà grazie alla filosofia di Slow Trekking in Movimento.

 

Info e iscrizioni

Per informazioni e iscrizioni: www.geographicalresearch.academy, cel: 340.0005400

Il blog di Walter Girardi https://dottorambiente.wordpress.com

L'oro nel Ticino

L'oro nel Ticino esiste da moltissimo tempo, fin dagli antichi romani.Plinio il Vecchio, parlava dell'impiego di schiavi per l'estrazione del prezioso metallo dai bacini fluviali della Bassa Gallia (Piemonte e Lombardia occidentale). La prima documentazione scritta risale al 1184: un editto imperiale di Federico Barbarossa che concedeva ai fratelli De'Biffignardi il diritto di ricavare oro dai greti del fiume verso Vigevano e Abbiategrasso. Nel 1997, il Ticino è stato sede di un'edizione del Campionato Mondiale di ricerca dell'oro.

 

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista dal lontano 2003!, lavoro in un'agenzia di comunicazione e mi occupo di viaggi e agroalimentare. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.