Passeggiata lungo l’Anello delle Castagne

Passeggiata lungo l’Anello delle Castagne

L’Anello delle Castagne (VVL-T1) è un bel percorso (ad anello appunto) in provincia di Varese di circa 13 chilometri che tocca i comuni di Sesto Calende, Taino e volendo, come nel mio caso, anche Angera, passando per alcune minuscole frazioni, bosco e panorami sul lago. 

Scrivo questo post un po’ velocemente perchè mi è stato chiesto da diverse persone. Ultimamente mi piacciono molto i percorsi ad anello perchè permettono di andare e tornare nello stesso posto e perchè si può “cominciare” il giro da dove si vuole.

Anello delle Castagne (VVL-T1)

Nel caso dell’Anello delle Castagne noi lo abbiamo preso da Angera, raggiungendo la frazione di Sesto Calende Lisanza dai sentieri dell’oasi della Bruschera. 

Il percorso

Oratorio di San Vincenzo, Sesto Calende. ph Paolo Giovanni Trovo 

Ma la “partenza” sarebbe dalla località San Vincenzo a Sesto Calende, dove si può anche parcheggiare l’auto.

Il sentiero si snoda tra le colline moreniche dei comuni di Sesto Calende e Taino appunto, in particolare tra le frazioni di Lisanza, Cocquo, tra boschi verdi, paesini curati che conservano ancora testimonianze del passato rurale dei luoghi e veri e propri monumenti naturali.

 Tra i punti di interesse più famosi ci sono l'oratorio di San Vincenzo (da dove in teoria partirebbe il sentiero) il Sass de Preja Buia,  masso erratico millenario in serpentinite verde (risale all’ultima glaciazione), protagonista di numerose leggende locali. 

Qui un video che ne parla:

Si prosegue toccando l’area panoramica della "Pineta" di Sesto, le aziende agricole della località "la Piana".

Ma sono molto belli i sentieri nel bosco ricchi di fiori e piante e ogni tanto attraversati da qualche roggia o ponticello. Ovviamente ci si addentra in un rigoglioso bosco di castagni (non a caso il nome). Si prosegue nel bosco fino a quando si ritrova una strada asfaltata in direzione Taino, via Vigana.

Svoltate a sinistra e dopo un tratto nel bosco seguendo la segnaletica si potrà raggiungere la ex polveriera di Taino in località Campaccio che fu teatro di un'esplosione durante la Grande Guerra nel 1935 e chiusa infine negli anni ’70. Si procede fino alla località Catatoria. Da qui, ci si avvicina nuovamente al lago verso le frazioni di Lisanza e Cocquo per tornare poi a San Vincenzo a Sesto Calende.

ATTENZIONE: a Cocquo per tornare a Sesto la strada è interrotta da un cancello. Dovrete fare attenzione un attimo prima a trovare un sentiero che sale nel bosco (ve lo trovate sulla sinistra). Purtroppo non è segnalato, ma è vicino a uno spiazzo ed è abbastanza ampio da poterlo riconoscere.

Nota enogastronomica: se ci si vuole prendere più di tre ore per la passeggiata, merita una sosta la frazione di  Lisanza, affacciata sull’acqua. Addentrandosi nel centro del paese ci sono diversi ristorantini e una trattoria per pranzare o un lido fronte lago.  Posto perfetto per pausa relax, panino o pranzetto prima di tornare indietro. 

L’Anello delle Castagne fa parte delle "Vie Verdi dei Laghi” e sul sito di Agenda 21 si possono scaricare le tracce GPS per percorrerlo. Per scaricarle cliccate sul link qui sotto.

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista dal lontano 2003!, lavoro in un'agenzia di comunicazione e mi occupo di viaggi e agroalimentare. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.