Orio al Serio: peggior aeroporto dove dormire?

Bergamo Orio al Serio: il peggior aeroporto dove dormire.  Lo scalo bergamasco (che ha appena chiuso per tre settimane) si è guadagnato il triste primo posto nella classifica dei peggiori aeroporti dove dormire nel mondo nel 2013, dal sito Sleeping in Airports , che ogni anno pubblica la top ten dei migliori e peggiori scali dove stare e, appunto, dove passare una notte. Non solo: si è aggiudicato pure un triste secondo posto nella classifica dei peggiori aeroporti in generale (peggio di Calcutta e Islamabad) e primo nella classifica europea.
Ma a cosa è dovuto il triste primato?

Secondo alcuni recensori, il personale è scortese, parla spesso solo italiano e non permette di dormire per terra (tipo bivacco al campeggio..)

Bergamo Orio al Serio è giudicato rumoroso, freddo e affollato di viaggiatori che devono passare la notte lì in attesa del loro volo Ryanair super mattiniero(sarà anche economico ragazzi ma che sbattimenti assurdi che si fanno molti per prenderlo! Sarà davvero un risparmio?) .
Le “poltrone” dove dormire sono poche, così molti dormono a terra. Poi, di notte, tutti vengono spostati dagli addetti alle pulizie Insomma, non si dorme.
Il trucco, suggerito da chi frequenta lo scalo, è stare svegli finchè aprono i varchi di sicurezza e riposarsi una volta raggiunto il gate dall’altra parte dopo gli imbarchi, con postazioni più comode e tranquille.

Al secondo posto degli aeroporti peggiori dove dormire nel 2013 c’è il Christchurch International Airport, che si trova agli antipodi del globo, in Nuova Zelanda.

Segue al terzo posto Keflavik International Airport, che è il principale aeroporto dell'Islanda, vicino appunto alla città di Keflavík, circa 50 km dalla capitale Reykjavík.

Al quarto posto si piazze Berlin Tegel Airport, giudicato freddo, con luci che “sparano” e già “occupato” da diversi senzatetto.

Infine, l'aeroporto di Eindhoven, nei Paesi Bassi situato, il secondo scalo olandese per traffico passeggeri.

E voi cosa ne pensate? Si meritava davvero questo primato? La classifica è uscita a ottobre 2013,  sono aperte ora le votazioni per la top ten del 2014, sul sito potete già votare.

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.