Messico Wild: 5 esperienze da fare per amanti della natura

Messico Wild: 5 esperienze da fare per amanti della natura

Il Messico vanta un'incredibile ricchezza anche dal punto di vista naturale, con un'immensa varietà di bio-diversità. Qui convivono montagne innevate, foreste tropicali, deserti di cactus e mari ricchi di diverse specie marine.

Qui è possibile tra spiagge da cartolina e mete "turistiche", perdersi in mari di lucciole, nuotare con squali tranquilli, emozionarsi tra miriadi di farfalle e fenicotteri rosa.

Se siete amanti della natura ecco 5 esperienze indimenticabili a contatto con il mondo wild da non perdere durante un viaggio in Messico. E che valgono singolarmente un viaggio in Messico, aggiungerei.

Segnalo quindi le 5 migliori esperienze consigliate per gli amanti della natura da veri esperti, ovvero direttamente dall’Ente del Turismo locale per dare alla propria vacanza un tocco unico di wildlife:

1. I fenicotteri di Celestún
Un mondo rosa alla riserva Celestún, nello Yucatàn, dove i fenicotteri sono i padroni di casa (foto in alto). Si ritiene che il 90% dei fenicotteri del mondo migri nel Golfo del Messico per accoppiarsi tra marzo e aprile, colorando tutta la zona.

Celestún è un posto speciale se preferite scappare dal caos e dalle città e rifugiarvi in un luogo autentico in mezzo alla natura. Qui infatti c'è la Reserva de la Biósfera Ría, una delle zone naturali più belle dello stato,  dove si può praticare birdwatching ( oltre 300 specie di uccelli tra cuii pellicani, gli aironi e una colonia di fenicotteri che supera i 1000 esemplari), trekking, uscite fotografiche e tante esperienze wild anche con guide.

Sapevi che… i piccoli di fenicottero nascono bianchi ed è l'accumulo di carotene nei crostacei di cui si nutrono che dà loro il bellissimo piumaggio rosa?

2. La migrazione delle farfalle monarca
Uno spettacolo unico: tra ottobre e marzo in Messico potete assistere alla spettacolare migrazione delle farfalle monarca nelle foreste d’alta quota nello stato del Michoacán.

farfalle monarca

Circa 300 milioni di farfalle si spostano tutte insieme dal freddo del Canada al caldo della California e infine in Messico; nella foresta messicana si possono vedere appese agli alberi prima di liberarsi nell’aria, creando uno spettacolo di ali colorate vibranti.

3. Whale Whatching in Bassa California
Ogni anno, circa 20.000 balene grigie compiono un viaggio epico di ben 9.656 km, dall’Alaska al Messico, per poi tornare indietro. Questi mammiferi si spostano dalle acque  del mare di Bering per arrivare nelle lagune della Bassa California tra novembre e marzo per accoppiarsi e riprodursi.

balene grigie

Nello stato della Bassa California del Sud le zone principali dove praticare whale watching sono la laguna Ojo de Liebre, Guerrero Negro, la laguna di San Ignacio e la Baia di Magdalena. Queste zone si trovano tutte all'interno del Parque Ecológico Vizcaíno, dichiarato zona protetta nel 1988 proprio per via delle numerose balene grigie che la popolano.

4. "Perdersi" in un mare i lucciole
In estate, giugno, luglio e agosto si può assistere allo spettacolo delle lucciole a Espolón, Sierra Nevada, nello stato di Tlaxcala. Le pendici dei vulcani Popocatepetl e Iztaccìhuatl ospitano una vasta popolazione di lucciole che arriva qui ogni anno per accoppiarsi.

il santuario delle lucciole - Tlaxcala

Uno scenario magico: camminare lungo i sentieri di un bosco illuminato da stelle e lucciole è un'esperienza indimenticabile.

5. Nuotare con gli squali balena
Tra i fenomeni che si realizzano in Messico ogni anno, c'è degli squali balena che si ritrovano fra giugno e settembre nel braccio di mare fra Isla Mujeres e Isla Contoy, vicino a Cancún, per accoppiarsi. Si parla di circa 250 esemplari.

Questo è il periodo dell’anno perfetto per nuotare a fianco dei pesci più grandi del mondo: la loro lunghezza varia fra i 12 e i 14 metri e la loro incredibile tranquillità renderà l’esperienza di snorkeling indimenticabile.

Amate le tradizioni locali? Scoprite i Pueblos Magicos messicani

Per le foto, si ringrazia l'Ente del Turismo del Messico

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.