Inverno alle terme: 5 destinazioni bellissime in questa stagione e i pacchetti in offerta

Inverno alle terme: 5 destinazioni bellissime in questa stagione e i pacchetti in offerta

Per molti Natale in generale “inverno” significano sci e settimana bianca. Per me significa ciaspole e luuuunghe soste a mollo in acqua termale calda tra bolle e massaggi. Si, adoro le terme, le adoro in ogni periodo dell’anno e in inverno, quando c’è la neve, le adoro ancora di più.

Se siete come me e vorreste staccare per dedicarvi un po’ a voi stessi godendovi il tepore di una sorgente termale mentre ammirate vette innevate e mercatini natalizi, ecco 5 destinazioni che vi consiglio per questo inverno che apprezzerete molto per la combo terme + montagna. E visto che ci piace rilassarci fino in fondo alcune si possono raggiungere in treno o con i mezzi (solo treno però ve lo consiglio solo per la Svizzera perchè in Italia le ferrovie non sono così affidabili e rischiano di causare più stress che relax!)

Leukerbad, il più grande centro termale delle Alpi

Sempre ai miei primi posti. La cittadina termale è il più grande centro termale delle Alpi. In inverno è un presepe di baite, di centri termali da provare e di salite in funivia fino al passo di Gemmi dove mangiare al rifugio ammirando un panorama da oltre tremila metri di altezza, sciare o divertirsi con gli slittini di gomma.  Le terme di Leurkerbad sono due e meritano di essere provate entrambe. Le prime, le più famose, le Leukerbad Therme, sono a metà tra un parco acquatico e un centro termale. Affollate spesso si ma mai caotiche, offrono anche degli spazi a pagamento riservati. Mi piacciono molto, sono divertenti, un po’ all’interno e un po’ all’esterno, offrono diversi piani, diverse temperature dell’acqua, cromoterapia nelle vasche anche in notturna, saune, bagni turchi, trattamenti, e una vista sulle alpi pazzesca. L’esperienza da provare a queste terme di Leukerbad è Aqua Mystica, un evento che si svolge periodicamente durante tutto l’arco dell’anno e prevede apertura serale delle terme con spettacoli di musica e luce. Ma non solo: Vapori, misteriosi effetti di luce, cibi e bevande. Portare l’accappatoio. L’entrata singola per una giornata alle terme costa circa 30 franchi svizzeri ma ci sono offerte e pacchetti e sconti se si alloggia negli hotel convenzionati (qui tutte le info )

Sempre a Leukerbad c’è il  Walliser Alpentherme & Spa Leukerbad, il mio preferito. Più piccolo rispetto all’altro centro termale, ospita anche il Bagno romano-irlandese, il Villaggio sauna vallesano (bellissimo, con tantissimi tipi di saune di diverse temperature disseminate in un villaggio di casette di legno ricreato all’interno) e oltre 240 servizi di bellezza e wellness.

Nel centro termale Walliser Alpentherme avrete a disposizione una piscina termale interna di 200 mq, con una temperatura dell'acqua di 36° C e 40° C, e una piscina esterna (300 mq, temperatura dell'acqua di 36° C) con vista su un paesaggio alpino mozzafiato. Entrambe le vasche vi invitano a scoprire le numerose attrezzature di cui sono dotate, tra cui cascata cervicale, idromassaggio, lettini e panche con getti d'acqua sommersi ed emessi a determinate pressioni e getti d'acqua ad impulsi. Anche qui ci sono le serata a tema, in particolare le serate “bagni romani”, magiche serata di animazioni luminose ma anche drink e stuzzichini. Qui tutte le info.

A Leukerbad si può arrivare tranquillamente con il treno, e dalla stazione di Leuk arrivare a Leukerbad con il bus navetta. Comodo, veloce e puntuale.

In Svizzera ci sono anche delle bellissime terme, piccole, in un luogo isolato con vista montagne ma raggiungibili in autostrada ad Andeer, nel Cantone dei Grigioni (attenti, non parlano italiano):+.

Bad Kleinkirchheim

A Bad Kleinkirchheim, in Carinzia (Austria), proprio dopo aver varcato il confine dal Friuli, c’è moltissimo da fare sia in estate che in inverno. Soprattutto se amate, natura, neve e terme. Da non perdere le terme Römerbad. Questo paradiso termale con tante saune diverse si estende su oltre 12.000 metri quadrati. Immergetevi in un mondo di bellezza e sensualità e lasciatevi coccolare con un massaggio o un trattamento di bellezza rilassante. Ah, in queste terme si gira rigorosamente nudi nella zona delle vasche e delle saune / bagni turchi.

L'hotel da non perdere, per il fascino e l'atmosfera intima, è l'hotel Almrausch

Anche a Bad Kleinkirchheim si arriva comodamente con i mezzi pubblici. Dall’Italia (linea Udine-Tarvisio-Villach) si scende alla stazione di Spittal o di Villach da dove partono i bus di linea per Bad Kleinkirchheim e Feld am See (distanza da entrambe le città: ca. 30 km). Per il vostro arrivo individuale potete prenotare senza problemi anche il servizio bus navetta “Bahnhofshuttle”.

Acqui Terme: le terme in hotel

 Classica vacanza 100% relax. Prenotare l’hotel con terme annesse in Monferrato. Indossare ciabattine e accappatoio direttamente in camera. Prendere l’ascensore fino alle terme e passare una giornata di totale relax seguendo il percorso benessere e magari regalandosi un trattamento viso alla vite rossa o al corpo. Rigenerati, tornare in camera e prepararsi a una cena ad Acqui Terme con piatti tipici piemontesi (che in inverno rendono il meglio) accompagnati da un buon rosso. Magari una Barbera!

Tra parentesi in questo periodo ci sono dei pacchetti tutto compreso (pernottamento al Grand Hotel Nuove Terme, percorso benessere, cena e colazione) per coppia a ottimi prezzi. Il pacchetto Black Christmas parte da 130 euro A COPPIA per due giorni e una notte, compresa colazione e cena per due e ingresso al centro benessere interno all’hotel. Tutti i pacchetti li trovate qui.

Terme, hotel e mercatini natalizi a Merano

Terme + Mercatini di Natale: combo perfetta, soprattutto se poi abbinata a un calice di bollicine tipiche della zona. Per l’Avvento la caratteristica cittadina termale di Levico in Trentino si colora di atmosfere natalizie, dal mercatino nel parco incantato alla mostra dei presepi El Presepe vizin a cà, una tradizionale mostra di presepi allestiti negli angoli più intimi di questa località. Da non perdere il Simposio di Scultura "EcontrArte", con scultori che lavoreranno dal vivo tronchi in legno per comporre nuovi personaggi del maestoso presepe a grandezza naturale che si trova in Piazza della Chiesa. L’avvento a Levico brulica di tante altre iniziative: per i bambini, ogni sabato dal 23 novembre al 24 dicembre dalle 13.30 alle 17.30 c’è la Casetta di Pan di Zenzero tutta da decorare con le caramelle, glassa, cioccolatini colorati. Babbo Natale, la casetta degli elfi, le bancarelle con i giocattoli tradizionali del Trentino, la musica e l’atmosfera festosa sono davvero autentiche: la cornice è quella del grandissimo parco storico di Levico (il parco recintato più grande di tutto il Trentino).

Dal 23 novembre 2017 al 6 gennaio 2019 inoltre anche il Grand hotel Imperial di Levico Terme, storica residenza degli Asburgo, si tinge di Avvento; l’hotel nel parco asburgico, è al centro degli eventi. Da non perdere la sfilata principesca che ricorda l’antico splendore: l’intera corte asburgica apre le danze e, con una coloratissima e solenne sfilata in preziosi costumi storici, si dà il via al bellissimo Mercatino di Natale Asburgico, si revoca i tempi passati, quando l’Imperatore Francesco Giuseppe elevò Levico Terme al rango di città (1894).

E poi c’è l’area wellness dell’hotel, con piscina coperta luminosa, vasca idromassaggio, sauna finlandese e bagno turco. Con annesso menu di trattamenti beauty & wellness.

E c’è un pacchetto per godersi le terme e i mercatini: a partire da € 175,- a persona, comprende due notti all’hotel, biscottini natalizi all’arrivo in camera, ricca colazione a buffet, trattamento mezza pensione con cena a 4 portate di specialità della cucina italiana

Una bella passeggiata sui mercatini natalizi nel parco asburgico con voucher per un vin brûlé a persona (solo venerdì a domenica), un “Parampampoli” al bar “La Grapperia”.

Inclusi anche: accappatoio e ciabattine per la durata del soggiorno, ingresso gratuito al centro benessere: piscina interna e vasca idromassaggio, sauna finlandese e bagno turcoWiFi gratuito in tutto l’albergo, parcheggio in garage.

Bormio! Braulio e neve

Concludo con un altro dei miei paradisi montani preferiti: Bormio. E vi ricordo che i centri termali presenti nella “Capitale” dell’amaro Braulio sono 3: non solo i Bagni Nuovi e i Bagni Vecchi, ma anche le bellissime terme comunali sono da provare. Meritano tutte e tre, anche se i miei preferiti restano i Bagni Nuovi per la posizione “scenografica”. Le terme comunali sono state una bellissima scoperta: ampie, con molti servizi, permettono un’ingresso riservato agli adulti in modo che non si sia “infastiditi” dal chiasso dei bimbi per chi non lo apprezza. 

Ve ne parlo qui: 

Se vi interessano altre destinazioni termali, guardate qui

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.