Terme Bormio: tutto quello che vorreste sapere sui Bagni

Grand Hotel Bagni Nuovi
Grand Hotel Bagni Nuovi

Terme: quando le vediamo sulle brochure patinate, sembrano tutte la quintessenza del paradiso. Foto e inquadrature sapienti ritraggono modelli e modelle come novelli semidei, intenti a rilassarsi sorridendo, nella pace più totale... Un idromassaggio a due qui, una sauna tra pochi eletti là...

Ma la verità è che in molte terme visitate dai “volenterosi” inviati di Va a quel paese nella realtà si rivelano molto diverse: dove in foto era la coppia in pace, dal vero si è attorniati da folle di bambini urlanti e sguazzanti...

Lì dove le immagini suggerivano un’intensa tranquillità tra i vapori, in realtà è un luogo più trafficato della metropolitana all’ora di punta. Non è facile trovare un centro termale che sia bello, ma anche non eccessivamente intasato di turisti.

Una vasca relax ai Bagni Nuovi nel parco

Noi lo abbiamo trovato, anzi, ne abbiamo trovati diversi: a Bormio. In questo articolo in particolare vi faremo la review delle terme Bagni Nuovi, capolavoro della società QC Terme, con anche foto prese dal vero, non artistiche nè “posate”, di come si presenta la struttura.

Vi parliamo di questa stazione termale per due motivi: la prima, è che è un centro termale perfetto sia per essere vissuto in inverno come in estate. Ha infatti un grande parco con amache e lettini dove prendere il sole e stare in relax tra un trattamento e l’altro, e ampie zona panoramiche che quando Bormio è innevata regalano panorami entusiasmanti.

Altro motivo è per sfatare un luogo comune: le terme  Bagni Nuovi e Bagni Vecchi di Bormio sono considerate care. In realtà vi dimostreremo che non è così.

Premessa: si tratta proprio di una review non di un articolo sponsorizzato: quanto scritto è l’esperienza non “imbeccata” di chi ci è stato.

Sullo sfondo, la piscina riscaldata all'aperto, la sala relax e la sauna finlandese all'interno dello chalet di legno (Bagni Nuovi)

Il comprensorio dei Bagni di Bormio (Bagni Nuovi e Bagni Vecchi) si trova in realtà a qualche chilometro dal paese. In centro paese ci sono le terme pubbliche, che meritano in ogni caso una visita: pulite, molto ampie, locali rinnovati e prezzi molto abbordabili. Molti lettini idromassaggio e persino uno scivolo.

C’è anche un’area, chiamata thermarium, a cui si può accedere pagando un sovrapprezzo di 7 euro, a cui non è consentito l’ingresso ai minori di 15 anni, garantendo molta pace e silenzio.

Alle terme pubbliche il prezzo è circa 20 euro. Vi dovete portare cuffia, accappatoio e ciabatte, oltre al necessaire per la doccia. Se li dimenticate, potete noleggiarli lì, a un sovrapprezzo. La cuffia si compra ma costa una stupidata, 1 o 2 euro. A disposizione moltissimi trattamenti, sia estetici che curativi. Rispetto ad altre terme pubbliche queste sono davvero molto ampie, pulite, organizzate, tranquille e offrono una vastissima gamma di trattamenti.

A Bormio c’è una navetta gratuita che collega il paese con le terme: sia quelle pubbliche in paese, che quelle dei Bagni Nuovi e Bagni Vecchi.

Come dicevamo, questi ultimi si trovano a distanza dal paese. Sono immersi nel parco nazionale dello Stelvio (proprio lungo la strada che conduce al celebre passo dello Stelvio, a 18 km di distanza).L’entrata delle terme è a fianco dell’entrata dell’hotel, un superlusso 5 stelle con personale gentile e accogliente e una cucina da sogno...ma torniamo alle terme

Due vasche esterne. Alcune ai Bagni Nuovi hanno anche la musica sott'acqua

Il costo: il prezzo per i Bagni Nuovi o per i Bagni Vecchi è di 41 euro nei giorni feriali e bassa stagione e 45 euro nei festivi e alta stagione (ciascuno).

Ingresso ridotto a 34 euro se si entra dopo le 16.30.Caro dite voi? Nel prezzo però è compreso TUTTO: accappatoio, telo spugna, minikit con docciaschiuma, shampoo, balsamo e crema corpo, entrata a tutte le aree delle terme. Insomma voi non dovete portarvi dietro niente.

In più, negli spogliatoi dei Bagni Nuovi, ci sono i dispenser con i prodotti della lina cosmetica termale QC Terme: crema viso antiossidante e antiage, baume contorno occhi, lozione per capelli volumizzante e latte detergente con tonico. Nello spogliatoio degli uomini è lo stesso: gel per capelli, crema viso e occhi, crema mani. I prodotti della linea sono molto buoni. E potete fare anche i fanghi in una meravigliosa vasca all'aperto vicino a una piccola sauna per "seccarli" addosso e poi uscirne con una pelle come nuova!

Si parte leggeri e durante la permanenza ai Bagni Nuovi si ha anche l’opportunità di testare con mano la qualità della linea cosmetica correlata ed eventualmente, acquistare qualcosa in reception se si vuole. I Bagni Nuovi e i Bagni Vecchi offrono oltre settanta differenti tipi di pratiche termali, comprese vasche e piscine all’aperto accessibili 12 mesi all’anno anche sotto una abbondante nevicata.

Lettini relax. Da lì si può accedere poi alla parte interna: numerosissimi i trattamenti che si possono effettuare.

I due Centri sono suddivisi in vari settori con differenti percorsi termali tutti orientati al benessere e alla remise en forme. Idromassaggi, fanghi, docce di Vichy (quelle che si fanno da sdraiati), vasche relax, percorsi di riflessologia plantare , cascate a intensità differenziata, idrogetti, cascate di ghiaccio, vasche prendisole, tinozze in legno, vasche in marmo rosa, saune, bagno turco, stanze a vapore, sale relax e con cromoterapia, piscina panoramica e grotta sudatoria naturale che si spinge all’interno della roccia per oltre 50 metri (la famosa Grotta di San Martino dei Bagni Vecchi) fino a giungere a una delle sorgenti dei Bagni di Bormio sono alcune delle pratiche offerte.

Dei Bagni Nuovi trovo molto positiva la varietà dei trattamenti: c’è una vasta area esterna e una altrettanto vasta interna. Da provare assolutamente: la biosauna in uno chalet di legno ristrutturato con musiche tradizionali o rilassanti in sottofondo e vista panoramica sulla valle e sul parco.

Bella anche la varietà di saune, aromatizzate e più o meno forti,  e due bagni turchi profumati. Nota in più: c’è la possibilità di fare anche i fanghi. Ve li spargete addosso, poi si sta una decina di minuti in una baita di legno che funge da “essiccatoio” del fango sulla pelle e poi si risciacqua.Pelle morbida e liscissima alla fine. Non ho trovato molte terme che offrono questo trattamento come standard.

Inoltre si può partecipare anche a una serie di “eventi benessere” mentre si è li: dal trattamento idratante con i fanghi alla sauna ventilata. Il personale avverte dell’orario e delle possibilità di trattamento e dell’eventuale prezzo e si può vivere un’esperienza benessere in più.

Il consiglio è di prendersi una giornata o almeno una mezza giornata per vivere i Bagni Nuovi . Il costo dell’ingresso non prevede limiti di tempo e si può stare indifferentemente un’ora o un giorno. Anche ai Bagni Vecchi è così. Le terme pubbliche invece hanno diversi prezzi per diverse durate della permanenza.

Nota negativa: se siete amanti delle “bolle”, ovvero dei diversi tipi di idromassaggi, forse troverete i Bagni Nuovi un po’ carenti da questo punto di vista. Ci sono tre vasche con idromassaggi nel centro termale. Ma solo una ha i seggiolini, le altre hanno i getti “liberi”.

Alcuni hanno notato che ci vorrebbero più idromassaggi dove poter stare seduti o addirittura straiati. I lettini idromassaggio per esempio li trovate alle terme pubbliche. Varie opzioni di idromassaggio con seduta invece le trovate ai Bagni Vecchi.

Più in basso vi metto anche i link diretti per i siti dei Bagni Vecchi, Bagni Nuovi e terme di Bormio, così potete visitarli direttamente.

Spero vi sia stato utile!!!

Bagni di Bormio (Bagni Vecchi e Bagni Nuovi): www.bagnidibormio.it

Terme di Bormio: www.bormioterme.it

AlFa

3 thoughts on “Terme Bormio: tutto quello che vorreste sapere sui Bagni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.