Easyjet introduce l'assegnazione posti sui suoi voli low cost

easyjet_assegnazione_posti
Con l'assegnazione posti easyjet finalmente non sarà più necessario "lottare" per il nostro posto preferito a bordo

Easyjet introduce su tutti i voli l’assegnazione posti. La notizia è stata diffusa questa mattina dalla compagnia aerea di voli low cost che ha confermato di voler applicare a tutti i voli quello che prima era solo un progetto sperimentale, ovvero la pre-assegnazione posti.

[wp_ad_camp_1]

Sono finite le corse all’ultimo sangue per accaparrarsi il posto vicino al finestrino o per riuscire a fare il viaggio con i propri compagni ad avventura, a costo di spintonamenti, strategie, oppure acquistando semplicemente il supplemento (il famoso Speedy Boarding) che dava diritto a passare prima all’imbarco. Da novembre 2012 infatti in tutti i voli Easyjet entrerà in vigore la pre-assegnazione dei posti. Che il “test” avvenuto gli scorsi mesi fosse piaciuto lo dicono i numeri: si parla di oltre 800.000 passeggeri che in questo periodo hanno scelto l’opzione. Il popolo dei viaggiatori insomma se possibile preferisce, almeno in aereo, non sedersi dove capita, ma sapere di avere un posto assegnato. Oltre il 70% ha ritenuto l’assegnazione dei posti (che di solito non avviene nei vettori low cost) un sistema di imbarco migliore dell’attuale poiché più confortevole.Ora non solo i posti dove sedere durante il volo saranno assegnati, proprio come nelle compagnie aeree tradizionali. Come in queste ultime sarà anche possibile scegliersi prima di partire il posto preferito.

Avete qualche dubbio e non sapreste in caso di decisione quale scegliere come posto migliore in aereo? Eccovi qualche dritta. I posti che non hanno nulla davanti a voi (quelli in prima fila per intenderci) sono i preferiti da molti. Permettono infatti di poter allungare le gambe e sentirsi meno costretti.

Il posto 6A è stato eletto il migliore sui voli a breve percorrenza, mentre il posto 1A risulta il favorito sui voli più lunghi

Il posto meno selezionato sulle tratte a breve raggio è il 16B mentre sui voli più lunghi il 19B. Indecisi sul lato? Da una recente indagine campione, risulta che i passeggeri di solito preferiscono stare sui posti a sinistra, ovvero quelli con le lettere A, B e C rispetto ai posti sul lato destro D, E e F.

La pre-assegnazione verrà estesa gradualmente su tutti i voli Easyjet partire dal prossimo 13 novembre, cominciando da quelli in partenza/arrivo da: London Gatwick South, London Luton, London Stansted, London Southend, Bristol e Glasgow

Dal 20 novembre pre-assegnazione posti anche da: London Gatwick North, Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Parigi Charles De Gaulle

Dal 27 novembre: Belfast, Edimburgo, Liverpool, Manchester, Newcastle, Basilea, Ginevra, Lione, Nizza, Tolosa, Parigi Orly, Madrid, Lisbona e Berlino

A tutti i passeggeri sarà assegnato un posto in fase di check-in, mentre per scegliere una postazione precisa si potrà farlo pagando un sovrapprezzo, diviso in tre fasce (dal prezzo davvero irrisorio)

  • €15 per un posto in prima fila o nelle file corrispondenti alle uscite di emergenza, che offrono spazio extra per le gambe
  • €10 per acquistare un posto tra le prime file (2-5 sugli aeromobili A319, 2-6 sui A320)
  • €4 per acquistare ogni altro posto

I passeggeri che acquistano un posto premium (prime file o uscite di emergenza), avranno diritto allo Speedy Boarding e all’accesso al banco check-in dedicato.

I possessori della carta annuale easyJet plus! e i clienti Flexi Fare potranno selezionare un posto premium gratuitamente e continuare ad usufruire del servizio Speedy Boarding (e del banco check-in Speedy Boarding dedicato) che permette loro di salire per primi a bordo.

Chi ha già in mano una prenotazione e vuole verificare la disponibilità del servizio durante la sua fase di estensione può controllare sul link di Easyjet per la pre-assegnazione posti

 

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.