Corsica: vacanza tra natura e sapori

Corsica: vacanza tra natura e sapori

La Corsica è una delle isole più belle del Mediterraneo, merito della sua natura selvaggia e di un mare trasparente come pochi. Distante solo 12 chilometri da un’altra perla del “Mare Nostrum”, la Sardegna, rappresenta una delle mete turistiche più amate al mondo, scelta ogni anno di migliaia di persone, che restano incantate dai suoi scorci naturalistici unici e dalla bellezza delle sue città.

Anche nei periodi in cui i flussi turistici vivono il massimo fervore, la Corsica resta un luogo tranquillo e rilassante, l’ideale per trascorrere una vacanza assolutamente unica e straordinaria, tra mare cristallino, arte, storia e natura. L’isola è facilmente raggiungibile da molti porti, sia in Italia che in altri punti d’Europa. I traghetti Corsica approdano presso i porti di Ajaccio, Bastia, Ile Rousse e Porto Vecchio. Da qui si può proseguire scegliendo un itinerario specifico oppure andando semplicemente alla scoperta dell’isola.

La città di Napoleone

La Città Vecchia di Ajaccio

Per chi arriva con il traghetto ad Ajaccio, non potrà mancare senza dubbio una visita in quelli che furono i luoghi cari a Napoleone Bonaparte. L’imperatore, infatti, nacque proprio in questa cittadina, nel 1769, e la sua casa natìa esiste ancora ed è visitabile. 

Il palazzo dei Bonaparte si trova proprio nel cuore di Ajaccio, in Rue de Saint Charles, nei pressi di Place Letizia. Tra queste stanze il futuro generale mosse i suoi primi passi e qui rimase fino ai 9 anni, quando venne poi spedito al collegio militare.

Ogni angolo di questa deliziosa cittadina parla di lui, a partire dalle statue che lo raffigurano nelle vesti di grande generale e imperatore, fino alla piazza dedicata ad una delle sue vittorie più celebri, quella di Austerlitz

Ajaccio ricorda ogni anno il suo cittadino più illustre con delle celebrazioni estremamente suggestive e delle rievocazioni storiche uniche e spettacolari. Il 13, 14 e 15 agosto centinaia di figuranti in costume d’epoca, provenienti da tutta l’Europa, ricordano quelli che furono i fasti dell’impero e ripropongono alcune scene di quella che era la vita ai tempi del grande imperatore.

Uno spettacolo unico, che attira ogni anno migliaia di persone sull’isola, desiderose di conoscere meglio il grande generale e le sue gesta.

La cucina Còrsa e quei sapori che sanno di Italia

Prodotti tipici della cucina còrsa

La Corsica è legata storicamente all’Italia a causa della dominazione da parte delle Repubbliche Marinare di Pisa e di Genova, che ha influenzato molti aspetti del vivere, compresa la cucina.

I piatti tipici sono diversi e molto gustosi, e sono sia di carne che di pesce. Tra i più famosi e amati, c’è l’Aziminu, una gustosissima zuppa di pesce a base di aragosta e frutti di mare, molto simile al nostro cacciucco. Poi ci sono, ancora, l’Agneau Corse e il delizioso Civet de sanglier, il cinghiale in casseruola preparato conl’acquavite.

Protagonisti indiscussi della cucina Còrsa sono senza dubbio i salumi e i formaggi. I più famosi sono una particolare salsiccia preparata con fegato di maiale, chiamata Figatellu, e il Brocciu, un eccellente formaggio fatto con latte di capra o pecora, che viene considerato un prodotto nazionale.

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista dal lontano 2003!, lavoro in un'agenzia di comunicazione e mi occupo di viaggi e agroalimentare. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.