5 esperienze da provare ad Arezzo Città del Natale

Tra qualche giorno partirò per Arezzo per raccontarvi la Città del Natale, ovvero il programma che accompagna al Natale della città di Arezzo, fatto di eventi, attrazioni, iniziative e mercatini di Natale che animeranno fino al 6 gennaio 2019 la città toscana famosa per il Vasari e la Chimera.

Leggendo però i comunicati stampa e guardando il sito web, mi sono già fatta un’idea delle esperienze imperdibili da provare ad Arezzo in questo periodo.

Con un inciso: devo ancora partire ma ho letto il programma che attende noi giornalisti e devo dire che è un esempio di media tour ben organizzato. Ricco di spunti, ma non una marcia massacrante dove non ti rendi conto nemmeno di dove sei e chi ti sta parlando. Lo dico perchè al tema dei press e blog tour dedicherò un lungo post più avanti, e probabilmente il viaggio che mi aspetta sarà uno degli esempi di tour ben strutturato. Spesso infatti chi organizza dimentica che non siamo turisti, che il nostro scopo sul posto è diverso, e che non è impilare cose a mucchio il modo migliore per valorizzare un territorio.

Tornando ad Arezzo Città del Natale, vedrò comunque davvero parecchie cose e tutte diverse e non vedo l'ora di raccontarvele. Le iniziative sono d'altronde tantissime (tenete d’occhio il sito ufficiale dell'evento) quindi ho pensato a una piccola guida introduttiva, che riassumesse alcuni temi caldi dell'evento, giusto per capire a grandi linee cosa c'è, dove e quando.

I focus non si esauriscono qui comunque ma ripeto, di questo avrò modo di parlarvi più approfonditamente dopo che sarò stata sul posto.

Per saperne di più, gli approfondimenti, l’atmosfera, le "dirette" e tante tante informazioni in più vi consiglio di seguirmi sui social il prossimo fine settimana (soprattutto su Instagram , e di seguire gli hashtag dedicati in cui io e altri racconteremo il nostro soggiorno toscano: 

  • #arezzo
  • #arezzointour
  • #arezzocittadelnatale2018
  • #fieraantiquariaarezzo
  •  #mediaarezzointour2018

5 cose da provare durante Arezzo Città del Natale

1) Salire sulla Ruota panoramica a guardare il panorama 

Il villaggio di Natale è una delle attrazioni e novità clou dell'evento. E' installato al Prato, l’area verde che domina Arezzo. Qui c'è la grande ruota panoramica (alta 30 metri con cabine rotanti) per osservare dall'alto un panorama mozzafiato. Intorno alla ruota si può anche  pattinare su una pista del ghiaccio circolare di circa 120 metri, mentre cupole geodetiche a forma di igloo ospitano un'area bimbi e un ice bar . Sempre al Prato un’ulteriore cupola geodetica ospita un planetario all’interno proiezioni dome tent theater. Qui c'è anche allestito un grande villaggio Lego: 400 metri quadrati di esposizione, mostra e laboratori con possibilità di realizzare con i celebri mattoncini una costruzione da portare a casa.

2) La fiera Antiquaria.

E’ uno dei top eventi della città, e penso che sotto il periodo natalizio sia un must da visitare, anche per un po di shopping e qualche regalo di Natale davvero originale e con una storia. La Fiera Antiquaria di Arezzo è nata nel 1968, è stata la prima sul territorio nazionale, e da quarantacinque anni ininterrotti, ogni prima domenica del mese e sabato precedente, in Piazza Grande e nelle vie del centro storico cittadino, presenta una grande quantità di oggetti che costituiscono la storia e l’identità della nostra civiltà, regalando ad appassionati e addetti ai lavori il piacere della trouvaille, ovvero la scoperta e la ricerca del pezzo raro o curioso.

Quasi 400 espositori, provenienti da ogni parte d’Italia, propongono i loro oggetti d’arte, mobili, gioielli e bijoux, orologi, libri e stampe antiche, strumenti scientifici e musicali, giocattoli, biancheria d’antan e ogni tipo di collezionismo.

La Fiera ha aperto anche ai settori del modernariato, del vintage e dell’artigianato di qualità, mantenendo l’attenzione costante alla autenticità e alla pertinenza della merce proposta.

Da sempre la Fiera Antiquaria di Arezzo è ed è considerata la ‘più grande e la più bella’ tra i mercati antiquari all’aperto grazie anche allo straordinario contesto storico e architettonico in cui si trova. Insomma è da non perdere. 

3) I mercatini di Natale in piazza Grande.

Villaggio Tirolese ad Arezzo

Proprio di fronte al loggiato vasariano, il centro storico si anima di una magica atmosfera del Villaggio Tirolese, il più grande in Italia fuori dai confini del Tirolo, con 34 casette di legno e una grande baita dove saranno servite birre e piatti tipici. Il giovedì qui sono in programma le cene con menù fusion toscano-tirolese, mentre di venerdì  apericene con dj set.

4) La foto con Babbo Natale.

Anche Babbo Natale è un po' gattaro

Lo so che è per bambini ma voi non la vorreste una foto con Babbo Natale? Qui si può fare, e in una cornice che non è mica un centro commerciale!  All’interno del Palazzo della Fraternita dei Laici infatti durante Arezzo Città del Natale c’è la Casa di Babbo Natale con laboratori per bambini e la possibilità di scattarsi una foto con Santa Claus. Nel fine settimana ci saranno vari  eventi collaterali come il raduno di cosplayer dedicato alle Principesse Disney (sabato 8 dicembre) e il volo dei “Christmas Balloons” da piazza Grande (domenica 9 dicembre).

5) Visitare il centro storico di Arezzo.

Ehi, siamo ad Arezzo! Giusto per intenderci, una splendida città toscana abitata fin dalla preistoria e sede di una delle lucumonie etruche. A quel periodo risalgono opere d'arte eccezionali come la Chimera, oggi conservata a Firenze, immagine simbolo della città. Da non perdere quindi le visite guidate alla scoperta del centro storico di Arezzo, visto che in questo periodo c’è uno  speciale itinerario “Arezzo e la magia del Natale”. Sempre in zona ci sono anche le proiezioni di luci "Big Lights" e il video-mapping di Natale in piazza Grande, con due appuntamenti il sabato e la domenica (alle ore 17 e 17.45).

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista su web e carta stampata da oltre dieci anni. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura.
Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Leave A Comment?