Viaggio in montagna Canada: perché andarci in inverno

Viaggio in montagna Canada: perché andarci in inverno

Laghi talmente grandi da non vederne la fine, fiumi che scorrono senza incontrare ostacoli attraversando foreste inaccessibili e sconfinate praterie. Pittoresche distese di ghiaccio e cascate d’acqua che svelano la potenza e il fascino della natura più selvaggia e incontaminata. Una vacanza in montagna in Canada è tutto questo e molto altro ancora. Quello canadese è infatti un territorio in gran parte ancora inesplorato e che ha tanto da offrire, meta ideale per tutti gli amanti dei paesaggi mozzafiato e delle attività all’aria aperta, per chi non sa resistere al richiamo dell’avventura ma non vuole rinunciare alla comodità della città. E se non sapete da dove cominciare la vostra ricerca, le  offerte in montagna su Expedia sono un ottimo punto di partenza.

Spray Lakes Alberta Canada

Viaggiate alla scoperta di un vero e proprio paradiso terrestre, destinazione perfetta per gli appassionati di sport invernali, grazie ai chilometri di piste accessibili da gennaio a dicembre. Se, poi, al bianco della neve preferite il verde dei boschi e dei parchi nazionali, non rimarrete di certo delusi: qui troverete infatti uno degli ecosistemi più ricchi e variegati del pianeta, particolarmente rinomato per l’altissima concentrazione di rare specie animali e vegetali.

 

Ma le bellezze naturali non sono l’unica risorsa del paese. Pur essendo la storia canadese relativamente recente, città come Ottawa, Vancouver e Toronto sono un eccezionale mix di nuovo e antico, il punto d’incontro tra le tradizioni dei popoli indiani e le spettacolari attrazioni che solo le metropoli sono in grado di offrire. Il Canada è un luogo che conquista grandi e piccini, dove la cultura incontra il divertimento e il livello di qualità della vità è in assoluto tra i più alti al mondo.

Scenari imperdibili ed eventi per tutti i gusti

The road to the rockiesUn weekend in montagna in Canada è un’occasione unica per vedere da vicino posti incantati, che sembrano appena usciti da una cartolina o da una fiaba per bambini. Nonostante il territorio sia essenzialmente pianeggiante, il paese ospita tre importanti catene montuose: le cosiddette “Rockies” a ovest, gli Appalachi a est e la Cordigliera Artica nell’estremo nord. Nello Yukon, al confine con l’Alaska, si trova invece il Monte Logan, la vetta più alta del Canada e la seconda di tutto il Nord America con i suoi 5.959 metri. In Canada, inoltre, si registra la più alta concentrazione di acque interne sulla superficie terrestre; dal punto di vista idrografico, in primo piano ci sono sicuramente le cascate del Niagara e i Grandi Laghi (entrambi divisi a metà con gli Stati Uniti), e il fiume San Lorenzo, che attraversa le regioni dell’Ontario e del Québec.

Niagara Falls

Ma il vero orgoglio canadese è rappresentato dall’impeccabile sistema di parchi nazionali, una rete che comprende circa 40 tra boschi, foreste e riserve naturali e che è stata progettata con lo scopo di preservare il meraviglioso patrimonio ecologico nazionale. Questi immensi spazi verdi costituiscono l’habitat naturale per alcune specie di animali protetti come il grizzly, l’alce, il castoro e la lince, e per gran parte della ricca vegetazione locale, composta soprattutto da pini, abeti e dal celebre acero rosso, il simbolo della nazione.

Autunno e inverno sono sicuramente il momento migliore per organizzare un viaggio last minute in montagna in Canada. Con l’avvicinarsi delle festività natalizie, le città si riempiono infatti dei caratteristici mercatini, che attirano turisti e abitanti del posto con le loro mille luci scintillanti e i coloratissimi addobbi. Infine, se non volete rinunciare ad un’esperienza tipicamente canadese, l’evento che fa per voi è l’Hopscotch Festival, che si tiene a Vancouver nel mese di novembre: una sagra in grande stile, dedicata alla degustazione di birra, whisky e liquori di prima qualità e alle specialità della cucina locale.

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.