Viaggi lunghi in aereo: kit anti disidratazione da portare a bordo

Viaggi lunghi in aereo: kit anti disidratazione da portare a bordo

Di recente mi sono capitati diversi viaggi lunghi in aereo: molte ore seduti, con l’aria condizionata a manetta, freddo e aria secca.

I disturbi che l’aria condizionata in aereo a lungo possono provocarci non sono limitati a secchezza di pelle e capelli, ma vanno a creare una serie di fastidi anche alle mucose: gli occhi, la gola, e il naso.

Dopo molte ore di volo, oppure dopo lunghe permanenze in luoghi con l’aria condizionata, non è raro sentire la pelle che “tira” , ma non solo: gli occhi possono bruciare e arrossarsi, la gola “grattare”, il naso dare fastidio e diventare secco.

Durante l’ultimo viaggio ho fatto più di 14 ore in aereo ma sono riuscita ad aggirare i vari fastidi con un kit anti disidratazione da portare a bordo, che mi la letteralmente “salvato la faccia”.

Sul web ho letto che l’aria condizionata in aereo, soprattutto durante i voli a lungo raggio che durano molto, può arrivare a creare un’umidità dell’aria di appena il 10%: condizioni simili a quelle che si possono vivere in mezzo al deserto o ad alta quota.

Non è solo una sensazione quindi: la pelle, i capelli e le mucose sono davvero messi sotto stress per scarsa idratazione, ma basta portarsi a bordo alcuni prodotti travel size per sconfiggere i problemi.

Kiehl’s ha realizzato ad hoc un travel kit chiamato “travel tested solutions” in cui si trovano 4 prodotti specificatamente formulati per combattere la disidratazione in viaggio: crema mani, balsamo labbra ultra idratante, spray idratante e crema viso.

travel kit

I quattro prodotti che compongono la linea sono stati testati durante i voli per assicurarne l’efficacia nelle condizioni più estreme. Sia che la vostra pelle sia sottoposta a un duro tour campestre, sia in stati di affaticamento generale dopo un volo notturno a lungo raggio, Travel-Tested Solutions sono un trattamento completo per mani e viso contro la maggior parte dei disagi della pelle durante un viaggio.

La linea Kiehl’s Travel-Tested Solutions contiene l’estratto del Fiore di Cactus noto per le sue proprietà idratanti, e il Ginseng Tibetano – una pianta alpina nota per la sua capacità di aumentare la respirazione delle cellule cutanee ad altitudini elevate. Ottimi lo spray e la crema.

 

Potete ovviamente optare per una serie di soluzioni fai da te  e con prodotti diversi.

  • crema idratante. La crema idratante in questi casi è la vostra migliore amica. Applicatela più volte sulle mani e sul viso durante il volo. Va benissimo portare con se qualche campioncino recuperato (meglio se in gel, crea meno l’effetto patina) . Ma vanno benissimo anche la versione da viaggio della Nivea Soft o creme idratanti di qualsiasi marca di piccole dimensioni.
  • lacrime artificiali e contorno occhi. Per mantenere gli occhi luminosi e non arrossare ed evitare bruciori, applicate ogni tanto delle gocce lubrificanti: ne trovate di ogni marca sia in farmacia che in erboristeria. Cominciate a metterle subito dopo il decollo e poi 2 o 3 volte durante il volo. Danno sollievo anche gli spray oculari idratanti (tipo l'Optrex, tanto per intenderci), che aiutano a mantenere idratato anche il contorno occhi. Io lo abbino a uno stick rinfrescante per il contorno occhi, che prendo in erboristeria, dall’effetto “fresco” che dovrebbe rinfrescare e decongestionare la zona. Oppure potete prendere un roll on contorno occhi di quelli che si trovano al supermercato, dove la pallina di metallo oltre a stendere il prodotto provoca un leggero massaggio decongestionante e drenante. stick contorno occhi
  • spray. Uno spray idratante da spruzzare sul viso al bisogno è ottimo sia in estate da portare in borsa che in aereo durante il viaggio. Io utilizzo il Clinique Moisture Surge Spray travasato in un portaprofumo per portarlo in aereo. Ma va bene una qualsiasi acqua termale o idratante, purtchè travel size (ricordate che ci sono delle norme e dei limiti per trasportare i liquidi in aereo). Ottimo anche lo spray di Kiehl’s pensato proprio per i viaggi a lungo raggio.
  • spray per il naso. Non ci si pensa, ma anche il naso è messo a dura prova e in soggetti sensibili può provocare anche rinite secca. Per evitarlo e non sentire le narici “bruciare” in volo, esistono spray per il naso emollienti e protettivi, che evitano la disidratazione delle narici, li trovate in farmacia ed erboristeria.

 

spray naso secco

Spray idratante per il naso Weleda

  •  burrocacao: il più idratante e nutriente che avete. io mi trovo bene con il Proxera lipogel, ristrutturante per pelli secche e molto secche. Ma va bene anche il Labello, basta applicarlo spesso.
  • olio o crema per capelli. Anche i capelli si seccano non poco in aereo. Appena scesa sembravo uno spaventapasseri ma non ci avevo pensato quindi non avevo portato nulla! Anche in questo caso un campioncino di crema idratante può essere usato anche sulle punte, oppure se avete qualche prodotto nutriente di piccole dimensioni, portatelo a bordo e tenete i capelli legati in una treccia morbida per evitare che si annodino oltre a seccarsi.

Come vedete si tratta di pochi prodotti (il tutto sta in una bustina piccola) ma in grado di fare la differenza durante un volo lungo. Provare per credere!

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

2 thoughts on “Viaggi lunghi in aereo: kit anti disidratazione da portare a bordo

  1. Trovo tutto interessante ed esauriente metterò in pratica al mio prossimo viaggio in america.grazie per i preziosi consigli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.