Staccare da tutto: al Sacro Monte di Varese

La foto è tratta da Flickr ed è di www.mirkocostantini.it

E’ stato inaugurato il 27 aprile 2007, il luminoso risultato del restauro del monastero di Santa Maria del Monte, sede delle suore di clausura Romite dell’Ordine di Sant’Ambrogio ad Nemus, situato da cinquecento anni sulla cima del Sacro Monte, un pittoresco borgo inerpicato sopra la città di Varese, all’inizio delle Prealpi, e mai toccato dal 1902 fino al 2007.

 

 

Secoli di storia rivelati in un recupero eccezionale, dovuto alla maestria dell’architetto Rocco Magnoli. Un paesaggio incantato attorno, e le monache di clausura che vivono all’interno da secoli; la consacrazione delle prime cinque Romite, avvenne il 10 agosto 1476. Una meta o un rifugio, che apre le sue porte austere a chi aspira non solo alla quiete assoluta ma a qualcosa di più: al vivere da vicino l’esperienza dei ritmi e della vita religiosa.
Da ora è possibile, dato che all’interno del convento è stato ricavato uno spazio dedicato ai visitatori, interessati a vivere dei momenti di spiritualità; in certi casi, è possibile anche chiedere un colloquio con una monaca. Si tratta di una decina di stanze, candide e piccole, essenziali ma ben curate e graziose. Affacciate sul panorama del Sacro Monte di Varese, sono divise dalla zona propriamente di clausura ma inserite nel monastero. L’ospitalità richiama anche un’antica tradizione del luogo: si racconta infatti, che fin dall’arrivo della prima religiosa, nel 1454, ogni pellegrino che arrivava al santuario del Sacro Monte, dopo aver affrontato gli impervi sentieri della montagna, poteva trovare al monastero una mano compassionevole, pronta a offrire un sorso d’acqua e un posto per riposare.....
Non un luogo turistico: le suore lo hanno precisato in più occasioni; chi si reca deve avere un obiettivo più spirituale, in ogni caso, ora la struttura è aperta a singoli o gruppi. Si può organizzare autonomamente il periodo di permanenza, tenendo presente però tempi e ritmi delle suore di clausura: dal punto di vista liturgico alle 7.30 sono previste le lodi, quindi la santa messa, alle 12 le preghiere dell'ora media e alle 18 (alle 19, per il venerdì) i vespri. Ritmo preciso anche nella scansione dei pasti, che si consumano nel refettorio comune, assieme alle monache. Per il periodo trascorso, le suore non chiedono nessun compenso specifico: solo, chiedono che ciascuno lasci un'offerta secondo le proprie possibilità, per permettere di continuare questo servizio.
Nel centro durante la giornata è possibile entrare liberamente: il lunedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 15 a dopo i vespri, dal martedì alla domenica dalle 7 alle 12.30 e dalle 15 a dopo i vespri. Per chiedere ospitalità più a lungo, si possono inoltrare domande via telefono o via fax al numero 0332.227678.
Lungo le pendici del Sacro Monte di Varese, si sviluppa un'altra opera monumentale, tra le più significative nell'ambito dei "Sacri Monti" della zona prealpina.
E' un monumento dedicato alla contemplazione dei misteri del Rosario, attraverso un percorso devozionale che, partendo poco sopra la frazione di Fogliaro, risale il Monte sino alla cima. Una Via Sacra vera e propria disseminata da diverse tappe, costituite da altrettante cappelle. Di notte, nel buio della vegetazione queste strutture appaiono illuminate, in un contesto molto suggestivo.
Le piccole cappelle contengono la rappresentazione visiva dei Misteri del Rosario, con gruppi statuari e dipinti. Si tratta di un totale di quattordici, dislocate in un cammino in salita di acciottolato lungo circa due chilometri. Esiste una quindicesima struttura, parte integrante del complesso architettonico del Santuario, dove termina la salita.
I tre archi che si trovano prima della prima, della sesta e dell'undicesima cappella, suddividono il percorso in tre tratte di cinque cappelle ciascuna, dedicate rispettivamente ai Misteri Gaudiosi, Dolorosi e Gloriosi del Rosario.
Alla sommità del monte vi è il grappolo di case del piccolo borgo di "Santa Maria del Monte".
Oggi al paese si giunge, oltre che a piedi per la Via Sacra, partendo dalla località "Prima Cappella", anche in auto, con i mezzi pubblici, o una una funicolare.

AlFa

2 thoughts on “Staccare da tutto: al Sacro Monte di Varese

  1. Questo sito è meraviglioso. L’ho scoperto da poco e non lo mollo più. Il sacro monte di Varese sarà meta di una delle mia prossime gite del fine settimana.
    Daniele C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.