Pellegrinaggi: il Cammino di Sant’Agostino. Scoprirsi viandanti a Expo 2015

Novità in arrivo per  il Cammino di Sant’Agostino, un pellegrinaggio a piedi, inizialmente concepito per collegare venticinque Santuari mariani di alcune Province della Lombardia e in particolare in Brianza. Dal 2014 i Santuari saranno cinquanta, grazie all’importante estensione del tracciato.

 Questo itinerario accompagna inoltre il pellegrino ai luoghi agostiniani di Rus Cassiciacum, Milano e infine Pavia, dove sono custodite e venerate le reliquie del "Santo della Grazia”.

E’ dunque un percorso che lega i punti più emblematici della vita di Agostino in Europa: Cassago Brianza (Rus Cassiciacum) luogo della sua conversione, Milano imperiale città del Battesimo la notte di Pasqua del 387 d.C., e Pavia longobarda, meta ultima.

Parliamo di 610 chilometri in Lombardia percorribili in circa  26 giorni di cammino. In seguito, il Cammino è previsto che prosegua verso Genova e l’Africa, per ulteriori 870 km). Un pellegrinaggio di tutto rispetto, che si rivela degno di altri itinerari a piedi, come il Cammino di San Francesco sulla via Francigena o quello di Santiago, racconato anche in questo blog tramite l’avventura di Pietro Scidurlo.

 

Cardine del percorso a piedi è ovviamente la figura di Agostino, ma poi ancora, dai tanti Santuari mariani del Cammino (che sono idealmente i punti di partenza ed arrivo di ogni tappa) e, inoltre, dagli innumerevoli parchi, monumenti, musei, ville di delizia, sentieri nei boschi, fiumi e laghi presenti.

Insomma, anche se non siete credenti l’esperienza del pellegrinaggio è adatta a tutti. In particolare se siete amanti della Natura. Per la sua valenza ambientale infatti il Cammino di Sant’Agostino ha conseguito la certificazione di proposta turistica a Emissione Zero (Zero Emission Tour Experience, according with ISO 14064): uno strumento, questo - primo al mondo in ambito turistico – che testimonia la volontà di fruire in modo moderno dei tesori custoditi nei nostri territori.

In occasione di Expo inoltre, il tracciato sarà esteso coinvolgendo così in modo unitario i territori delle Province di Como, Lecco, Monza e Brianza, Bergamo e Varese, nonché a seguire di Milano e Pavia.

Con questa nuova estensione il Cammino ancor più consentirà di fruire i tesori artistici, architettonici, ambientali, culturali di un territorio che fu capitale dell’Impero, regno Longobardo, Ducato di Milano.

L’estensione ai 50 Santuari approfondisce la riscoperta del patrimonio turistico lombardo nell’ottica di viaggio lento, coerente col tema “ecologico” .

Non casualmente, transitando dal Santuario mariano di Rho, il percorso propone al pellegrino il passaggio dal sito espositivo Expo.

METTETEVI IN CAMMINO

Se volete provarlo, in 8 venerdì e domeniche dell’anno 2014 l’Associazione Culturale Cammino di Sant'Agostino propone lo svolgimento delle nuove 8 tappe caratteristiche delle due "Foglie” Orientale e Occidentale della Rosa del Cammino. Si camminerà toccando nuovi Santuari emblematici del territorio lombardo. Ecco il calendario:

cammino di sant'Agostino tappe

cammino di sant'Agostino date

 

 

Trovate tutte le info e molto altro sul sito ufficiale:  www.camminodiagostino.it

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.