Cuveglio: arrivano il ministro Umberto Bossi e l'on Marco Reguzzoni

Bossi e Reguzzoni, ieri domenica 24 luglio, a Cuveglio

CUVEGLIO - Molti avventori della Festa della Lega Nord locale non se lo aspettavano, nonostante i manifesti affissi all'ultimo momento riportavano la scritta a caratteri cubitali "BOSSI ORE  21".

E il Senatùr, o come lo chiamano loro, Il Capo, non ha mancato l'appuntamento. Umberto Bossi, ministro delle Riforme,a scelto il piccolo borgo di Cuveglio, e non cittadine a palchi importanti per un comizio assieme al capogruppo della Lega Nord alla Camera, Marco Reguzzoni.

Premetto che non sono assolutamente leghista, ma c'è questo aspetto di vicinanza alle piccole realtà locali e alla gente che mi affascina di questo movimento.

Bossi ha parlato a lungo: di riforme, dicendo che i parlamentari di vedranno gli stipendi equiparati a quelli degli altri Paesi europei, di guerra in Libia, dicendo che si sono spesi un miliardo di  euro e delle vite, e che è ora di tornare a casa (dice metà settembre 2011), di riforma delle pensioni (l'innalzamento dell'età pensionabile delle donne non sarà toccato fino al 2032..insomma ci toccherà prenderla in quel posto noi giovani, tanto per cambiare....), di crisi economica.

E qui è arrivata una riflessione di Bossi che ancora non avevo sentito e che condivido con voi.

"Abbiamo fatto due errori nello stesso secolo" ha detto "I Savoia durante l'unità d'Italia hanno dato la moneta forte al mezzogiorno e da allora è fallito. E poi con l'Europa abbiamo avuto una moneta forte e non si riesce più a esportare e si rischia di fallire."

Bossi ha dato colpa alla massoneria, cha voluto nel primo caso l'Italia unita e nel secondo l'Europa unita.

Tesi curiosa, non pensate?

In ogni caso, è bello vedere che ministri e rappresentanti politici scelgano anche piccoli paesini per parlare con la gente. In molti noteranno che quello che ha detto Bossi in questa occasione in realtà è già stato detto in altre serate.

Ma è proprio questo il punto di forza: che lo racconta ogni volta per la "sua" base.

Insomma, dal punto di vista del legame col territorio, da non leghista, apprezzo questo approccio

ps. non capiamo come mai si vede l'immagine capovolta in home..perdonateci, stiamo cercando di risolvere..

Pe

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista dal lontano 2003!, lavoro in un'agenzia di comunicazione e mi occupo di viaggi e agroalimentare. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.