Alla scoperta dei parchi naturali di Miami

Alla scoperta dei parchi naturali di Miami

 Si si, va bene i grattacieli affacciati sulla baia, gli eleganti hotel Art Déco di Ocean Drive, le infinite spiagge di Miami Beach, i locali e la vita notturna: ma Miami, la Magic City  svela un magico lato green fatto di mangrovie centenarie, paludi erbose e selva subtropicale.

Non tutti sanno infatti che Miami è l’unica città americana con ben due parchi nazionali, l’Everglades National Park e il Key Biscayne National Park, a cui si aggiunge anche un parco statale, l’Oleta River State Park.

Questi paradisi verdi sono al centro di importanti attività di educazione e conservazione ambientale e propongono ai visitatori un’ampia gamma di attività all’aria aperta, dallo snorkelling tra le mangrovie ai tour in airboat.

EVERGLADES NATIONAL PARK

Sfrecciare in idroscivolante su una prateria - palude, tra alligatori e aironi: scene da Miami Vice o CSI Miami, ma che diventano realtà al Parco Nazionale delle Everglades. Ed è proprio l’airboat, iconica imbarcazione leggera mossa da un’elica, il modo migliore per andare alla scoperta di questo parco naturale, navigando nelle distese di acqua erbose.

Con un’area di 1.5 milioni di acri, le Everglades per estensione sono il tezo parco nazionale degli Stati Uniti. Immersa nelle calde acque della Florida Bay, questa distesa sterminata di saw-grass ospita una ricca fauna, come i lamantini e i celebri alligatori, e comunità di nativi indiani Miccosukee.

Per più infosulle Everglades: www.nps.gov/ever/index.htm

KEY BISCAYNE NATIONAL PARK

Meno noto delle Everglades, ma altrettanto interessante da esplorare, il Parco Nazionale di Key Biscayne è un vero e proprio paradiso acquatico: dei suoi 173.000 acri, il 95% infatti è composto d’acqua.

Brulicante di colorata vita marina, il parco si estende nella baia di Miami, Biscayne Bay, ed è la regione con l’ecosistema più vario della Florida meridionale, ospitando ben 20 specie animali a rischio, come il lamantino, la tartaruga embricata  e il coccodrillo americano.

Per andare alla scoperta di questa oasi marina della biodiversità, si possono provare interessanti avventure all’aria aperta, letteralmente immersi nella natura: dagli sport acquatici nella baia (kayak, canoa, snorkelling...) alle escursioni guidate nelle foreste tropicali di mangrovie, baluardi delle coste della Florida.

Queste e molte altre attività sono proposte dalle guide di Miami EcoAdventures: educatori ambientali ed esperti di avventure outdoor portano a scoprire Miami da un punto di vista unico e insolito, esplorando l’affascinante ecosistema subtropicale della Florida meridionale.

Per iù info Key Biscayne National Park: www.nps.gov/bisc/index.htm

OLETA RIVER STATE PARK

vacanze a miami
miami canoa

Oltre ai due Parchi Nazionali, c’è da aggiungere alla lista di opzioni outdoor il Parco Statale dell’Oleta River. A soli 30 minuti a nord di Downtown, questo splendido gioiello verde si sviluppa attorno alla foce dell’omonimo corso d’acqua, ed è il parco urbano più grande della Florida.

Oasi naturale di mangrovie e hardwood hammock tropicali, il parco è un paradiso per gli appassionati di mountain bike, con alcuni dei migliori percorsi del paese, per un totale di ben 24 chilometri di tracciati per ogni livello.

Oltre alla mountain bike, le attività per staccare la spina e ricollegarsi alla natura sono tante: con le guide dell’Oleta River Outdoor Center è infatti possibile fare kayak tra le mangrovie e le loro gigantesche radici, e paddleboard, anche in versione paddleboard yoga.

Sono disponibili anche tour in kayak/SUP al tramonto e, una volta al mese, il “Full Moon Kayak”, per un’esperienza magica e suggestiva alla luce della luna piena.

Per ulteriori informazioni sull’Oleta River State Park: www.floridastateparks.org/OletaRiver

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

7 thoughts on “Alla scoperta dei parchi naturali di Miami

  1. Nel leggere il tuo articolo e guardare le tue foto, mi sono subito catapultata in un telefilm americano tipo CSI MIAMI. Devo dire che questa parte della città, quella naturale, mi piace di più della parte urbana.

  2. Ciao Alessandra,
    Bellissimo articolo! Siamo state anche noi a Miami e non ci siamo risparmiate la visita a Key West. Ci siamo arrivate in pullman e abbiamo affiancato per diversi km il parco di Everglades. 🙂 Stupenda questa zona!!

  3. Io sono una di quelle che non lo sapeva…che a Miami ci sono ben due parchi nazionali. Ammetto di non essere mai stata particolarmente attratta da questa meta, evidentemente dovrei studiarla di più!

  4. Leggendo l’articolo e guardando le foto mi sembrava di vedere qualche scena di CSI Miami. Conoscevo per sentito nominare il primo parco ma non il secondo e neppure il parco statale. Credo che, per chi programma una visita in questa città, sia obbligatorio prevedere una visita di queste zone.

  5. Miami è una città che abbiamo visitato molto di passaggio, ma in compenso le Everglades ci sono piaciute moltissimo. Il tour in airboat, poi, non ha prezzo, come essere in CSI! Mi segno gli altri due parchi per il prossimo giro, non li avevo minimamente considerati!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.