Kindle: un grande compagno di viaggio. Ma quale scegliere?

Kindle: un grande compagno di viaggio. Ma quale scegliere?

Oggi vi parlo di un regalino tecnologico che mi sono fatta: il Kindle di Amazon. Avevo approfittato circa un anno fa dell’offerta che lo vende a 59 euro.

Dopo anni di viaggi, cambi di valigie, ormai la voglia di un ebook reader sempre con me stava diventando sempre più radicata

Ho già un iPad e mi dicevo che potevo leggere i libri elettronici da lì anziché comprarmi un altro dispositivo.

Così però finiva che mi si stancava la vista: non è proprio rilassante leggere su uno schermo come iPad libri interi, soprattutto se lavorate con gli schermi già tutto il giorno.

 

Ecco come si vede sotto la luce diretta naturale con un tablet tipo ipad a sinistra, e con un Kindle (credo sia il Paperwhite) a destra...
Ecco come si vede sotto la luce diretta naturale con un tablet tipo ipad a sinistra, e con un Kindle (credo sia il Paperwhite) a destra...

Così finiva che mi portavo dietro sempre libri di carta. Ma, ahimé, ho una predilezione per le storie lunghe e tortuose, molto voluminose anche dal punto dell’ingombro in valigia...E poi spesso non leggo solo un libro alla volta...come fare?

Finiva che dovevo lasciare le storie che leggevo a casa e mi sceglievo libri leggeri piccoli di dimensioni da portarmi in viaggio.

Adesso con il Kindle è tutto cambiato e mi sento di consigliarlo a tutte le persone che si muovono molto o che viaggiano spesso. E ne sono talmente conquistata che ora lo utilizzo moltissimo anche a casa.

 

Kindle: le caratteristiche

Ho preso la versione base, il Kindle. Su Amazon ora si trova a 59 euro. Una cifra che lo fa avvicinare alle tasche di molti.

Ne sono entusiasta: si legge davvero benissimo ed è molto intuitivo, non serve quasi il manuale di istruzioni.

E’ un dispositivo basic, quindi dovete prenderlo per quello che è: un libro elettronico. Non cercate di volerlo trasformare in un tablet, perchè non lo è.

Il Kindle come quello che ho preso io (quello da 59 euro per intenderci): lo adoro! E' leggerissimo e si vede super bene. Promosso
Il Kindle come quello che ho preso io (quello da 59 euro per intenderci): lo adoro! E' leggerissimo e si vede super bene. Promosso

Le pagine scorrono veloci, potete cambiare formato di carattere per ingrandirlo o ridurlo, acquistare libri direttamente dall’Amazon store con connessione wi fi.

Potete scrivere annotazioni ed evidenziare passaggi, e condividerli nei social (opzione che adoro anche se ancora non l’ho provata). Le trovate poi tutte in un’area a parte, così potete rileggerle comodamente.

Quando spegnete, al momento di riaccendere avrete già il segno di dove siete arrivati con la lettura.

Per caricare la batteria, che dura circa un mese, potete farlo tramite porta usb del computer o tramite un adattatore. Se avete già quello dell'iPhone o iPad va benissimo e non c'è bisogno di acquistarne un altro.

 Kindle o Paperwhite?

Se siete in fase di acquisto di un ebook reader di Amazon adesso noterete che c'è l'offerta per il Kindle da una parte e dall'altra però è stato lanciato il nuovo Paperwhite, che promette prestazioni più alte, batteria che dura molto di più, retroilluminazione, possibilità di cambiare caratteri e touch screen. Il tutto a un prezzo però ovviamente diverso: 129 euro.

A sinistra il Kindle e dall'alta il Paperwhite: quale scegliereste?
A sinistra il Kindle e dall'alta il Paperwhite: quale scegliereste?

Il punto è: Kindle o Paperwhite, quale scegliere? Ultimo modello o risparmiare col basic?
Io vi consiglio senza dubbio il basic. O meglio, se non avete voglia di spendere molto, è un ottimo compromesso e non pregiudica le prestazioni. Inoltre ho alcune motivazioni:

Lo schermo retroilluminato. Serve davvero? Il Kindle basic si legge come un libro, la luce laterale di una lampada o le lucine per la lettura apposite vanno benissimo. Certo, il Paperwhite lo sfida con una retroilluminazione di nuova generazione: la luce scorre lungo la superficie dello schermo, evitando così che arrivi direttamente negli occhi, in modo da leggere comodamente, senza sforzare la vista. La luminosità dello schermo può essere regolata per adattarsi a qualsiasi condizione di illuminazione (e si può leggere, come nel caso del Kindle basic, anche sotto la luce diretta del sole..provate a farlo con un iPad..)

Inoltre, pur essendo più definito e avendo molte funzioni aggiuntive, a me la versione semplice di libro elettronico non spiace. Voglio prestazioni alte per un telefono o un pc ma non per leggere!

Del Paperwhite inoltre non mi convince il touchscreen. Preferisco i tastini laterali del Kindle, che almeno non sporco lo schermo, e anche in viaggio mi pare più sicuro. Certo, non avrà le nuove funzioni "scorri pagina", la custodia che riavvia e mette in stand by come l'iPad ecc...ma diciamolo, serve davvero per leggere un libro?
Io dico di no.

Voi che dite?

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

One thought on “Kindle: un grande compagno di viaggio. Ma quale scegliere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.