Birdwatching a Eilat (Israele): l’incredibile spettacolo della migrazione

Birdwatching a Eilat (Israele): l’incredibile spettacolo della migrazione

Vi siete mai chiesti dove vanno a finire gli uccelli durante la migrazione? In Israele per esempio, ponte naturale tra Europa, Asia e Africa. Ogni  primavera i suoi cieli  si riempiono con il volo di 500 milioni di uccelli a seguito della migrazione dal nord verso i climi più caldi, da Europa verso Asia e Africa.

Un aspetto che in pochi conoscono infatti è che Israele, soprattutto la parte Sud, verso il Mar Rosso, è un  paradiso per gli amanti del birdwatching.

Migliaia di birdwatchers provenienti da ogni parte del mondo si ritrovano in questi giorni a Eilat, sul Mar Rosso ppunto, davanti al deserto del Negev,  per il IX Festival di Primavera, dal 15 al 22 marzo.

Il festival, organizzato dal Centro Ornitologico israeliano della SPNI (società per la protezione della natura) e dal Birding International and Research Center di Eilat, offre ad ornitologi professionisti e  appassionati l'opportunità di combinare lo spettacolo della migrazione primaverile con una vacanza al caldo (qui ci sono già circa trenta gradi e un bel sole caldo).

L’ Israel Ornitologic Center in Israele gestisce tre centri di bird watching, con l'obiettivo di proteggere la biodiversità della regione. Sono state registrate  più di 540 specie diverse di uccelli in questo Stato, in varie stagioni dell'anno, con oltre 400 che arrivano qui ogni anno.

Il festival dura una settimana e comprende esperienze di birdwatching di giorno e di notte con visite a tutti i migliori siti nel sud di Israele, molte attività sul tema, presentazioni, conferenze e altro.

Gli ornitologi possono anche partecipare a diversi tour di specializzati, di specie o località specifiche.

A marzo invece c'è sempre a Eilat la seconda edizione del campionato di Flyway : vari team internazionali si troveranno in competizione per individuare in 24 ore il maggior numero di specie di uccelli.

Tutte le info sul sito ufficiale del festival 

 

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

4 thoughts on “Birdwatching a Eilat (Israele): l’incredibile spettacolo della migrazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.