Liquidi nel bagaglio a mano: le nuove regole per portarli in aereo

Da oggi, venerdì 31 gennaio 2014, entrano in vigore sul territorio dell’Unione Europea (inclusi gli scali di Norvegia, Islanda e Svizzera) le nuove regole per il trasporto dei liquidi in cabina in aereo. Tra i cambiamenti più importanti, le nuove regole per gli alimenti per neonati e per quanto acquistato nei duty free dai passeggeri in transito provenienti da paesi al di fuori dell'Europa.

Vediamo quindi le nuove regole per il trasporto dei liquidi in aereo. Al punto 10 di questo post inoltre, trovate cliccando sulla scritta rossa, l'infografica completa di Enac, molto chiara per avere un riassunto di come procedere.

  1. La nuova normativa introduce l’obbligo del controllo, con apposita strumentazione, dei liquidi (cosiddetti LAG - liquidi, aerosol e gel ) di volume superiore ai 100 ml da utilizzare durante il viaggio a fini medici o per un regime dietetico speciale.
  2. In questa categoria sono compresi anche gli alimenti per neonati che fino ad ora erano esentati, e anche il controllo dei liquidi dei passeggeri in transito, provenienti da Paesi extra UE, acquistati nei duty free degli aeroporti o a bordo di un aeromobile.Questi ultimi dovranno essere inseriti in un sacchetto di sicurezza (dal bordo rosso, il cosiddetto STEB, security tamper-evident bag) fornito al momento dell’acquisto stesso e che conservi all’interno la prova che l’acquisto è stato davvero fatto nel duty free.
  3. Si potranno quindi portare a bordo gli oggetti comprati presso i duty free, ma fate attenzione perché  il sacchetto non potrà essere aperto finché il passeggero non sarà giunto alla destinazione finale.
  4. Se il controllo di sicurezza richiede l’apertura del sacchetto STEB da parte dell’addetto, e il volo prevede un ulteriore scalo di transito, il passeggero deve informare l’addetto alla sicurezza di questo fatto. L'addetto così  provvederà, dopo il controllo, a risigillare il sacchetto con il LAG.
  5. Sarà quindi possibile portare a destinazione gli acquisti effettuati nei duty free anche dopo uno scalo intermedio.
  6. La nuova normativa per il trasporto dei liquidi in aereo continua a prevedere l’esenzione dal controllo di quelle sostanze liquide che hanno volume inferiore ai 100 ml e che sono contenute in un sacchetto richiudibile di capacità non superiore a un litro.
  7. Alle postazioni di controllo i passeggeri devono presentare tutti i LAG trasportati come bagaglio a mano. Il rispetto di tale prescrizione renderà notevolmente più veloce le procedure di controllo.
  8. Presso tutti gli aeroporti le società di gestione stanno provvedendo a installare cartelli informativi sulle nuove regole di controllo dei LAG, per indirizzare i passeggeri in possesso di LAG verso le postazioni dotate delle attrezzature necessarie al controllo.
  9. L’Enac sul suo sito ha pubblicato un'informativa sulle nuove regole  con anche un cartello riepilogativo di cosa è consentito portare in cabina. A breve, inoltre, verrà pubblicata anche una sezione di domande e risposte.
  10. Cliccando sul link rosso di seguito (chiamato "nuove regole trasporto liquidi bagaglio a mano", potrai aprire e scaricare il volantino informativo di Enac con lo schema e le illustrazioni semplici sulle nuove regole. NUOVE REGOLE TRASPORTO LIQUIDI BAGAGLIO A MANO

Leggi anche le regole per il bagaglio a mano in aereo e che cosa non mettere in valigia

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

2 thoughts on “Liquidi nel bagaglio a mano: le nuove regole per portarli in aereo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.