Samantha Cristoforetti, una viaggiatrice spaziale e il menu per autostoppisti galattici

Samantha Cristoforetti, una viaggiatrice  spaziale e il menu per autostoppisti galattici

Oggi, domenica 23 novembre, Samantha Cristoforetti parte per la Stazione Spaziale Internazionale, ed è la prima donna italiana a volare nello Spazio. Il lancio avverrà stasera alle 22 dal Cosmodromo di Bajkonur. Il cosmodromo anche chiamato Tjuratam, è la più vecchia e utilizzata base di lancio del mondo, si trova in Kazakistan.

Menu "stellare"

Lo chef "galattico" Stefano Polato con l'astronauta Samantha Cristoforetti
Lo chef "galattico" Stefano Polato con l'astronauta Samantha Cristoforetti

Se già l'impresa che avvia la missione Futura, la seconda di lunga durata dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) sembra eccezionale, merita interesse anche l'aspetto gastronomico che la accompagna.
Cristoforetti infatti avrà un menu speciale in orbita: porterà sulla stazione i piatti unici a base di quinoa e frutta trentina preparati dallo chef Stefano Polato, lo "chef degli astronauti" che parla della sua filosofia da un bellissimo blog dell'Agenzia Spaziale Italiana, l'Osteria Avamposto 42 , dove si legge di cucina, scienza, genuinità dei prodotti e ovviamente si può seguire la missione dei Samanta Cristoforetti.

Cibo spaziale
Cibo spaziale

Già perché l'astronauta ha scelto proprio il tema "cibo e salute" durante la sua missione. Oltre a una stampante 3D e a una macchina da caffè spaziale, nella «cambusa» dell'astronauta italiana ci saranno anche prodotti tipici (italiani, ma non solo), opportunamente trasformati in space food, tra cui molte zuppe a base di cereali e quattro legumi presidi Slow Food. Tra questi il cece nero della Murgia Carsica ricchissimo di fibre, le fave di Carpino, fonte di sali minerali, la piattella Canavesana, dei fagioli bianchi con la buccia sottile e le minuscole lenticchie di Ustica.

Niente frutta e verdura freschi invece, e nemmeno prodotti che potrebbero sbriciolarsi, visto che le briciole, in navicelle spaziali, possono otturare i filtri o entrare negli occhi (non c'è la gravità!).

Decollo di Samantha Cristoforetti: dove vederlo

Un'avventura tutta da seguire. Se non volete perdervi il lancio di stasera, sul canale Scienza e Tecnica dell'agenzia di stampa Ansa si possono seguire le immagini del lancio nella diretta streaming con l'evento organizzato dall'Agenzia Spaziale Italiana (Asi) a partire dalle 20,30.

Su Raitre, alle 22.20 c'è un documentario dedicato all'astronauta, "La donna delle stelle - Missione Futura" realizzato da Gianluca Cerasola.

Se siete dalle parti di Malpensa aeroporto, segnalo infine che a Volandia si potrà seguire il lancio in diretta dal Padiglione spazio in una serata tutta dedicata alla missione. Per l’occasione il giornalista Paolo Attivissimo e Luigi Pizzimenti, Curatore del padiglione Spazio, presentano la conferenza tenuta al Festival della Scienza di Genova: Una giornata Spaziale! “Vita di una astronauta a bordo della ISS”. Seguela diretta del lancio commentata dai due relatori. Si comincia alle 19.30 con un ricco aperitivo (8 euro) cui segue alle 20.30 la conferenza e poi la diretta.

Buon viaggio Samantha!

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

One thought on “Samantha Cristoforetti, una viaggiatrice spaziale e il menu per autostoppisti galattici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.