Le mete più convenienti di quest’anno secondo Lonely Planet: Portogallo e Romania le uniche tappe europee

Le mete più convenienti di quest’anno secondo Lonely Planet: Portogallo e Romania le uniche tappe europee

Come ogni anno, il sito della Lonely Planet ci regala i suoi preziosi suggerimenti sulle mete di viaggio per le nostre vacanze ideali, proponendo una serie di classifiche a tema molto utili ed efficaci. Nella lista delle migliori mete per le vacanze low cost del 2015 (che visti i tempi, è una delle classifiche più apprezzate!) sfilano i nomi di Tunisia, Sudafrica, Shangai, Samoa, Bali, Uruguay, Portogallo, Taiwan, Romania e Burkina Faso. Tuttavia, per quanto queste destinazioni possano rivelarsi economiche di per sé, è difficile organizzare il viaggio con un budget davvero ridotto, almeno per quanto riguarda le mete al di fuori dei confini europei.

Quindi, chi vuole concedersi una vacanza veramente a basso costo può optare per il Portogallo o la Romania (gli unici due esponenti del Vecchio Continente inseriti in classifica), cercando di pianificare il viaggio attraverso un portale come questo, in modo da individuare facilmente le soluzioni più convenienti.

Chi sceglie il Portogallo trascorrerà le proprie vacanze in una terra calda e solare, una terra di tradizioni forti e fascino – un fascino velato da quella malinconia che rende il patrimonio e le atmosfere del Paese lusitano qualcosa di unico. La ricchezza culturale e naturalistica del Portogallo è davvero immensa, e si presta a vari tipi di soggiorno, in grado di accontentare ogni tipologia di turista. Gli amanti del mare, per iniziare, potranno scegliere la propria oasi di relax lungo 850 chilometri di costa, dove si alternano maestose scogliere (quelle dell’Algarve sono rinomate a livello internazionale per la loro bellezza) e distese di sabbia fine e bianchissima, che si affacciano sullo specchio d’acqua blu intenso dell’Oceano Atlantico. Anche chi ha in mente una vacanza  attiva e a stretto contatto con la natura non resterà deluso: le possibilità sono davvero numerose. Si pensi solo alla Serra di Sintra e alle sue dolci foreste, costellate da laghi, grotte, giardini esotici, aree rocciose e preziose testimonianze architettoniche, che le son valse il titolo di Paesaggio Culturale Unesco. Infine, non bisogna dimenticare che anche le città del Paese più occidentale d’Europa custodiscono inestimabili tesori: prima fra tutte Lisbona, dove è possibile ammirare monumenti come il Monastero dos Jerónimos, la Basilica di Estrela, la cattedrale medievale di La Sé,  la Torre di Belém,  il Castello di San Giorgio e la Igreja de São Roque, giusto per citare alcune delle attrattive più famose della capitale.

Ai confini orientali dell’Europa, invece, vi attende la seconda opzione, che meglio si adatta a chi desidera immergersi in un’atmosfera velata dal mistero, dove il confine tra storia e leggenda appare sempre labile e sfumato. La Romania, terra dalla storia molto antica, incanta i suoi visitatori con attrattive che spaziano dagli incantevoli territori della Transilvania – la regione ai piedi dei Carpazi, dove sorge il celebre Castello di Dracula – alle distese boschive dei colli, passando per borghi medievali dal fascino senza tempo e i rinomati stabilimenti balneari della Dobrogea. Ovviamente, anche qui  la capitale gioca un ruolo fondamentale: Bucarest vanta un’offerta culturale invidiabile, che comprende una quarantina di musei e diversi esemplari architettonici di notevole bellezza, come la Corte Principesca, la Chiesa della Curtea Veche, l’Ateneo Romeno, l’Arco di Trionfo, il Palazzo di Cotrocenila e la settecentesca Chiesa di Stavropoleos.

viaggi low cost

contributors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.