Vacanze in montagna: 10 regole per rispettare gli animali

Vacanze in montagna: 10 regole per rispettare gli animali

Si avvicina l’inverno, e la voglia di vacanze in montagna fra la neve aumenta. Ma frequentare l'ambiente alpino richiede senso di responsabilità. Che amiate passeggiare con le ciaspole piuttosto che divertirvi con sci o snowboard, bisogna tenere conto di una cosa importante: il bosco e la montagna non sono solo nostri, ma sono casa e habitat per molti animali autoctoni, che vivono in inverno periodi delicati e particolari. Come fare a rispettare la libertà di noi “umani” a vivere la montagna con il rispetto per le altre creature viventi?
La domanda se la è posta anche il CAI, il club alpino italiano, Oggi voglio condividere con voi le informazioni che ho trovato su un fantastico opuscolo della sezione di Bolzano. 

Dobbiamo ricordarci che durante le nostre attività outdoor, entriamo a “casa” degli animali selvatici, e quindi, come sempre quando si è ospiti, ci sono regole di buone maniere da rispettare.

L’inverno è una stagione selettiva per la natura, e le condizioni ambientali sono particolarmente difficili. Il risparmio di energia è fondamentale per gli animali in questa stagione, e muoversi il meno possibile, per non disperdere energia e grasso, è importante per loro.

Alcune specie, come cervi, camosci e stambecchi, durante l’inferno più freddo rallentano alcune loro attività vitali come se fossero quasi in letargo. Capirete bene che una fuga improvvisa in queste condizioni potrebbe mettere a repentaglio la loro vita.

Come noi, anche loro cercano di ripararsi in zone tranquille e calde,come pendii ripidi e soleggiati, o versanti esposti al vento, dove quindi la neve resta meno.

Spesso, noi turisti della montagna, praticando gli sport invernali possiamo capitare nei loro habitat naturali, spaventandoli e facendoli scappare. Per loro è un grosso dispendio di energia e fatica! Loro mettono a rischio la loro vita perchè noi abbiamo deciso di andare a spassarcela proprio là.

E quindi? Ecco alcune regole importanti da seguire, in escursioni, passeggiate o sciate, per godervi la vostra vacanza in montagna e rispettare gli animali che ci vivono

  1.  Evitiamo le zone rocciose libere dalla neve nei pendii innevati sopra il limite dei boschi. Sono le zone preferite dagli animali selvatici per svernare
  2. Il margine del bosco è un luogo particolarmente importante per gli animali selvatici. Ogni volta che ci avviciniamo al bosco provenendo dall’alto, mettiamo in pratica la “regola dell’imbuto”: limitiamo il più possibile il nostro raggio d’azione, e attraversiamo la zona scegliendo il tragitto più breve. 
  3. Anche il bosco è una zona importante di ritiro: seguiamo quindi gli itinerari sci alpinistici e le strade forestali (è più sicuro anche per noi!), o attraversiamo le radure aperte. Il nostro comportamento sarà prevedibile e gli abitanti del bosco non saranno costretti a scappare.
  4. Se state facendo un escursione, mantenete sempre un comportamento calmo e tranquillo
  5. Evitiamo i pascoli e luoghi di permanenza invernale degli animali
  6. NON SEGUITE le orme degli animali!
  7. Se amate guardarli, fatelo da lontano senza allarmarli o impaurirli
  8. Evitate di camminare lungo il margine del bosco
  9. Evitate di disturbarli nelle ore del mattino e alla sera
  10. Rinunciate alle escursioni notturne fuori dalle strade forestali

Buona montagna!

E visitate il sito del Cai, ricco di informazioni utili e importanti sul vivere responsabilmente la natura e i suoi abitanti

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

3 thoughts on “Vacanze in montagna: 10 regole per rispettare gli animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.