Ibiza in bicicletta: gli itinerari di bassa e media difficoltà per scoprirla

Se state pensando di concedervi una vacanza nella più celebre delle Baleari, Ibiza,  non dovete essere per forza delle party girls. L'isola merita di essere scoperta con turismo lento: potete noleggiare una bicicletta in loco e percorrere alcuni dei 21 itinerari che attraversano l’isola lungo il litorale o nell’entroterra. E’ questo, infatti, il modo migliore per scoprire incantevoli angoli altrimenti difficilmente raggiungibili e per godersi scorci di rara bellezza, con il mar Mediterraneo a colorare d’azzurro l’orizzonte. I percorsi a disposizione, dei quali potete ricevere informazioni negli uffici del turismo presenti sull’isola, sono classificati secondo quattro livelli di difficoltà. 

I tre itinerari in bicicletta a Ibiza di minor complessità sono segnalati in verde e si rivolgono a tutti perchè durano al massimo due ore e non prevedono dislivelli significativi. Ben due di questi tre percorsi partono da Sant Antoni: nel caso desideriate fare un’escursione in bicicletta senza essere molto allenati, potrebbe essere una buona idea prenotare in questa zona il vostro hotel a Ibiza.

ibiza-in-bicicletta

Uno di questi è il “Camí Vell de Sant Rafel” che percorre l’antico tragitto da Sant Antoni a Sant Rafel e passa attraverso i campi e gli alloggi dei cosidetti payesas, così come sono chiamati i contadini delle isole Baleari. Al termine dei 12,63 km “del Camí Vell de Sant Rafel”, potrete rilassarvi visitando la imponente chiesa di Sant Rafael, simile a una fortezza.

Più affascinante ancora è l’altro itinerario di bassa difficoltà che comincia sempre dal municipio di Sant Antoni, partendo dalla spiaggia di Port des Torrent: dopo aver lasciato la strada asfaltata, attraverserete pinete e pietraie, costeggerete scogliere e isolotti, sostando in calette e spiagge perfette per un bagno rinfrescante, e raggiungerete la rinomata Platges de Comte, dove ristorarvi. Da Platges de Comte, poi, si ritorna al punto di partenza, ripercorrendo la stessa strada, per un totale di 15 km.

Salendo di livello si arriva agli itinerari di media difficoltà, contrassegnati dal colore blu e caratterizzati da una durata di circa quattro ore e da pendenze più impegnative. A questa categoria appartengono cinque percorsi, fra i quali vi suggeriamo quello di “Calas de Santa Eulària”. E' un itinerario ideale se prenotate il vostro albergo a Santa Eulària: da qui, infatti, pedalando verso nord, si giunge a incantevoli calette, come Cala Nova, Cala Llenya, Cala Mastella e Cala Boix, e si esplorano suggestivi paesaggi dell’entroterra dell’isola.

Se scegliete l’itinerario “Calas de Santa Eulària”, fate un piccola deviazione dal tragitto prestabilito per visitare, nella zona di Pou des Lleó, la Torre d’en Valls e godere di una splendida vista sull’isola di Tagomago: si tratta di un paio di km in più sulle gambe, ma di certo guadagnerà un posto fra i ricordi più dolci del vostro soggiorno.

 

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista su web e carta stampata da oltre dieci anni. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura.
Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Leave A Comment?