Cosa fare (dopo) Capodanno: relax a Splash & Spa in Svizzera

In questi giorni si sono moltiplicati i post su cosa fare a Capodanno. In questo vi dò alcuni consigli su cosa fare il giorno dopo Capodanno, o comunque come rilassarvi in questi giorni di vacanza, se ne avete qualcuno.

L’inverno e il periodo di pausa post feste può essere il momento giusto per pensare a qualcosa di rilassante e detossinante.

Il momento giusto per scoprire Splash&SPA, il grande parco acquatico con area spa annessa in Svizzera, a poca distanza da Milano.

La struttura sarà aperta sia martedì 31 dicembre (dalle ore 10 alle 18) sia mercoledì 1 gennaio (dalle ore 09 alle 22), ma non nella notte di Capodanno. E' quindi la meta perfetta per ricaricare le pile dopo lo stress delle feste 🙂

Per tutto il mese di dicembre sono poi previste diverse iniziative, che vanno ad arricchire la già amplissima offerta della struttura. Per esempio, per godersi una golosa domenica in compagnia di amici o della propria famiglia, a partire dal 1 dicembre è stato inaugurato il brunch, una moda sempre più diffusa e apprezzata dagli ospiti di tutte le età! Per l'occasione il menù prevede prelibatezze locali ticinesi.

Dalle ore 9 alle ore 13 - prezzo al pubblico: 24 euro per gli adulti, 12 euro per i ragazzi

E come idea regalo, Splash&SPA propone tre voucher studiati in 3 tagli - da 50 CHF (franchi svizzeri) (pari a circa 41 €), 100 CHF (82 €) , 150 CHF (124 €) - che consentono di utilizzare l'importo secondo i propri desideri: si possono infatti selezionare i trattamenti o i servizi che si preferiscono a scelta tra l'area benessere, piscine o scivoli.

I buoni hanno validità per oltre due anni (scadono il 31.12.2015) e sono l'idea perfetta per regalare un momento di puro divertimento, benessere e relax a amici o parenti.

Che ne pensate? Io non ci sono ancora stata sono molto curiosa!

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.