Val Pusteria: a merenda nell’area naturale più estesa d’Europa

Val Pusteria: a merenda nell’area naturale più estesa d’Europa

Il magnifico scenario delle Tre Cime di Lavaredo, laghetti di alta montagna, castelli, parchi naturali, un’estesa rete di percorsi ciclabili per bici e mountain bike, sentieri per il nordic walking; la Val Pusteria è una magnifica valle delle Alpi Orientali, nella regione dell’Alto Adige. Conosciuta anche come la “verde valle”, la Val Pusteria è particolarmente apprezzata dai fondisti in inverno, mentre in estate è la meta prediletta dai cicloturisti. Nei suoi suggestivi laghi montani dall’intenso color turchese sarà inoltre possibile dedicarsi agli sport acquatici: cercate tra le numerose offerte di Expedia per la Val Pusteria e immaginate di prendere lezioni di windsurf o kite nel cuore delle Alpi!

La riserva naturale d’Europa

La Val Pusteria comprende la Val Badia, la Valle di Tures e Aurina e si estende fino al Tirolo Orientale, in territorio austriaco, con le Dolomiti di Lienz, seguendo il corso dei fiumi Rienza e Drava. Una vacanza in Val Pusteria sarà l’occasione per scoprire l’area naturale tutelata più estesa d’Europa: si tratta del Parco Naturale Vedrette di Ries-Aurina, che, insieme al Parco Nazionale Alti Tauri, costituisce un unico comprensorio di ben 2457 km². Il parco custodisce una fauna preziosa, che include aquile reali, falchi pellegrini, camosci e marmotte, e il biotopo della Torbiera di Rasun, l’unica area in Italia ad ospitare una rara specie di orchidea in pericolo di estinzione. Il centro visite di Campo Tures vi fornirà tutte le informazioni sui percorsi per raggiungere i laghi e le cascate più incantevoli, tra cui spiccano il lago di Anterselva e le cascate della gola Tobel e di Poja.

Sport per tutti i gusti

In inverno, un weekend in montagna in Val Pusteria vi permetterà di scoprire un vero paradiso degli sport invernali, nei tre comprensori principali: Monte Baranci, Croda Rossa e Monte Elmo. Vi aspettano 77 km di piste suggestive, con vari livelli di difficoltà, e 200 km di anelli per lo sci di fondo, il tutto con le maestose Tre Cime a fare da sfondo alla vostra vacanza. Le famiglie con bambini potranno optare per delle rilassanti escursioni nella valle, circondati da pascoli alpini fioriti, come quelli della Malga Sennes, nell’altipiano omonimo. Qui potrete osservare il paesaggio mozzafiato e incontrare le simpatiche mucche che pascolano tranquille. Una volta arrivati in malga, sedetevi comodi a tavola e scegliete tra le tante prelibatezze locali, che rappresentano un incontro unico tra i sapori tirolesi e quelli mediterranei.

Tipica merenda contadina

Se state già sognando l’offerta last minute per la Val Pusteria che fa al caso vostro, iniziate a fantasticare anche sulle delizie enogastronomiche che la cucina locale vi propone. A metà pomeriggio non perdete la tipica merenda contadina, uno spuntino a base di pane, speck altoatesino IGP, salsicce affumicate (Kaminwurzen), formaggio e un ottimo bicchiere di Lagrein.

Da assaggiare assolutamente anche i classici canederli (Knödel), nelle loro molteplici declinazioni, e le frittelle tipiche della Val Pusteria, i Tirtlan (nella foto) Si tratta di una sorta di frittella salata, con ripieni diversi quali crauti, patate e ricotta, papavero, etc., che spesso accompagna la zuppa d’orzo. Concludete con un dolce a base di semi di papavero o un soffice Krapfen.

Come raggiungere la Val Pusteria

La Val Pusteria è facilmente raggiungibile in auto, percorrendo l’autostrada del Brennero A22, con uscita a Varna/Val Pusteria e proseguendo in direzione Brunico/Val Pusteria. Se preferite lasciare la macchina a casa, avrete a disposizione dei collegamenti ferroviari frequenti per Bolzano e da qui potrete proseguire con la linea regionale, che raggiunge tutte le principali località dell’Alto Adige, oppure con gli ottimi collegamenti autobus. Per chi viaggia in aereo, gli scali più comodi sono quelli di Bolzano (150 km), Verona, Treviso e Venezia (250 km).

Se vi serve un'app per navigatore che vi aiuti a trovare destinazione, date un occhio a questo post

contributors

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.