Vacanze in Austria fuori città sulle orme di Freud e Schubert

Vacanze in Austria fuori città sulle orme di Freud e Schubert

Hotel ricchi di storia e anche di storie da raccontare: a cominciare da Sigmund Freud a Franz Schubert e all’etichetta di un ottimo vino con il ritratto del celebre compositore: l’Associazione Austria per l’Italia, che raggruppa 58 hotel austriaci dove si parla italiano, svela alcuni indirizzi imperdibili per visitare gli angoli più belli del Paese e soggiornare in luoghi che custodiscono un passato da riscoprire.

Prima tappa, all’antico hotel & villa Excelsior (costruito tra il 1895 e il 1897), dove amava venire il padre della psicanalisi, Sigmund Freud. Venne in questo hotel, nella rinomata cittadina termale di Bad Gastein, per ben 7 anni (dal 1916 al 1923) per le sue vacanze estive.

Kurmusik_0057-850x318

Ancora oggi l’hotel è soggiorno preferito per scrittori, poeti ed esponenti del mondo della cultura.

E poi ci sono le terme e il magico ambiente esterno: Freud era affascinato dalla bellezza di Bad Gastein,  dalla cascata e dalle passeggiate sulla romantica e selvaggia Kaiserpromenade.

L’ambiente ancora oggi è rimasto autentico, con a disposizione degli ospiti 500 libri. Dall’hotel partono le passeggiate ed i sentieri più belli, e in 5 minuti a piedi si arriva al centro il centro in stile Belle Epoque.

Il prezzo in bassa stagione parte da 54 euro a persona.

Un altro indirizzo da segnare se state progettando una vacanza in Austria, ma siete curiosi di visitare altro rispetto alle città più note, è l’hotel Höldrichsmühle, a 17 chilometri da Vienna, immerso nella pace del bosco viennese.

Hotel Höldrichsmühle
Hotel Höldrichsmühle

Qui ci veniva una altro grande: il musicista e compositore  Franz Schubert,maestro della musica romantica: molte delle sue mille opere sono state concepite in località fuori dalle mura viennesi; Höldrichsmühle era uno dei suoi luoghi preferiti e qui, secondo la leggenda, compose la sua opera “Der Lindenbaum”, famosa in tutto il mondo. Anche il celebre pittore austriaco Ferdinand Georg Waldmüller scelse la Höldrichsmühle come ambientazione di numerosi quadri (esposti al celebre museo Belvedere di Vienna); come omaggio ad entrambi gli artisti, gli attuali proprietari dell’hotel hanno creato bottiglie di vino con etichette raffiguranti i due celebri personaggi.

Qui potete passare rilassanti soggiorni tra città, arte e natura, persino imparare a cavalcare. Ma l’enogastronomia ha molti punti a favore per accontentare i gourmet: da non perdere è il caffè accompagnato dalla Schubert Tarte o dal “Millirahmstrudelcon vaniglia calda. (prezzo a partire da 48 euro, a persona, prima colazione inclusa, camera doppia).

Al.Fa

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista da oltre dieci anni, lavoro in un'agenzia di comunicazione in ambito food e scrivo di viaggi e cibo per diverse testate online. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura, mobile journalism. Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

One thought on “Vacanze in Austria fuori città sulle orme di Freud e Schubert

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.