teatro del silenzio

Dove anche la spazzatura diventa arte: a Lajatico, dove nascono Andrea Bocelli e il Teatro del Silenzio

Immaginate un angolo bucolico tra le colline: un piccolo borgo antico e un anfiteatro naturale dove ogni anno la campagna risuonano con le più belle opere liriche e dove i rifiuti si trasformano in opere d’arte.

Questo luogo esiste davvero: si trova in Italia e si chiama Lajatico, in Toscana. Un piccolo borgo di poco più di mille anime, dove ogni anno si svolge il Teatro del Silenzio, grandiosa manifestazione musicale a cui partecipano le migliori voci della lirica e che vede un patron d’eccezione, il tenore Andrea Bocelli, che proprio in questo paesino in provincia di Pisa è nato.

Se amate i piccoli borghi antichi, la musica classica, l’arte, il buon cibo, le atmosfere rurali, la cucina rustica, questo è il posto ideale per voi.

Il Teatro del Silenzio

teatro del silenzio

Un luogo incantevole dove si fondono arte, musica e ospitalità tipicamente toscana. Il Teatro del Silenzio infatti non è altro che una vallata dalle qualità acustiche particolari. Il posto ideale per organizzare concerti. E’ stato allestito qui con metodi di architettura naturale un anfiteatro e qui, in mezzo al nulla, ogni estate si svolge il grande evento musicale, che richiama artisti spettatori da tutto il mondo, disposti a pagare cifre importanti (il prezzo dei biglietti base sfiora i 200 euro) per non perderselo.

ll Teatro del Silenzio è collocato nell’autentica campagna toscana ed è caratterizzato da scenografie sempre diverse perché in tema con lo spettacolo che Andrea Bocelli presenta ogni anno. Tutto attorno, cipressi, distese di prati a perdita d’occhio, opere d'arte si sposano in un paesaggio mozzafiato. Insomma, davvero di qualcosa di unico. E che può essere visitato, certo non con la stessa magia, anche fuori evento. La vallata infatti è accessibile a tutti e oltre a regalare scorci naturali incantevoli e un silenzio surreale, è decorata da curiosi oggetti d’arte.

Arte “spazzatura”...

arte waste recycling

E anche qui si apre un capitolo interessante perché tutte le opere artistiche del Teatro del Silenzio sono realizzate da rifiuti. Proprio così. Dietro infatti c’è la Waste Recycling SpA di Santa Croce, un’azienda specializzata nello stoccaggio e trattamento di rifiuti industriali che da anni è riuscita a far parlare di sé anche grazie all’immagine che ha saputo creare intorno al concetto di riuso e riciclo. Con materiali recuperati all’interno dei suoi impianti, ha registrato il marchio Scart (www.scartline.it) che raccoglie oltre cento artisti provenienti da tutta Italia capaci di creare oggetti e componenti di arredo esclusivi ed originali fatti al 100% di rifiuti. Alcune opere servono da scenografia proprio per il Teatro del Silenzio.

Dove dormire, cosa vedere…

Lajatico si trova in Valdera, in provincia di Pisa. Qui la natura si delinea come il teatro per eccellenza della creazione dell’uomo che è innanzitutto creazione artistica inserita in uno spazio il cui centro è ovunque, senza confini. Il borgo è di origine longobarda, e sorge su di uno sperone collinoso che separa la Valdera da quella dello Sterza.

lajatico

Credits photo: lha

Nel paese si trovano diversi monumenti ed edifici storici interessanti. la chiesa di San Leonardo, originaria del XIII secolo, ma ricostruita dopo il terremoto del 1846; il Palazzo Pretorio, del XIII secolo, decorato in facciata dagli stemmi della famiglia Corsini e dai frati Camaldolesi; la Torre Civica, posta sull'angolo ovest di Piazza Vittorio Veneto, parte del castello di Lajatico; il Teatro comunale e il Teatro del silenzio appunto, che venne costruito nel 2006 proprio su idea e spinta di Andrea Bocelli.

Nei dintorni si può visitare ance Orciatico, borgo fortificato con la rocca e la pieve ricostruita nel XVI secolo o la Villa di Spedaletto, di origine medicea. Il modo migliore per godersi un soggiorno a Lajatico è tramite il turismo lento.

Il consiglio è di alloggiare in agriturismo o un appartamento in affitto, per respirare l’atmosfera più autentica dei luoghi. Tra i luoghi più suggestivi c’è anche l’hotel La Vallata che è anche ristorante a chilometro zero, country bar ed è dotato di un parco naturale e giardino botanico.

Se vi piacciono le passeggiate, tra le cose da fare a Lajatico, c’è un’escursione alla Rocca di Pietracassia: di forma quadrata, posta su di un masso di alberese, conserva ancora i resti delle mura, la porta d'accesso e due torri. Raggiungerla è una bella camminata che vi accompagna ad ammirare uno dei più bei panorami delle colline pisane, consigliato soprattutto in autunno o primavera.

Nel territorio si snoda anche l'Ippovia di Lajatico: una rete di circa 100 chilometri, e nei dintorni passa anche la La Strada del Vino delle Colline Pisane: un percorso che si snoda tra le colline della Valdera e del Valdarno Inferiore tra agriturismi e cantine. Prodotti tipici del territorio sono anche l'olio d'oliva ( quest’olio attualmente vanta l’unica Indicazione Geografica Protetta in Italia) e il tartufo bianco.

Tagged:

Leave A Comment?