google local guides

Essere una Google Local Guide: la mia esperienza

Da qualche tempo mi sto divertendo con questa cosa delle Google Local Guides: mi sono iscritta al programma, a metà tra un giochino e una community perchè volevo mappare con foto a 360 gradi un percorso a tappe che ritengo particolarmente affascinante. Registrandomi al Programma Google Local Guides mi si è aperto però un mondo ben più vasto, con recensioni, approfondimenti, punti da guadagnare, livelli, premi e…realtà aumentata.

Per uno spirito nerd come me un bel passatempo. E così ogni tanto quando devo ingannare l’attesa o reputo un luogo particolarmente interessante, lo inserisco in Google Maps. Si può fare in diversi modi: il primo che avevo adottato, era appunto caricando una foto sferica con l’apposita app Google Street View (non preoccuparti se non hai una fotocamera a 360, perchè l’app permette di farle con il telefonino, scattando seguendo alcuni punti che ti indica l’applicazione. Pochi minuti e “fabbrichi” una foto a 360 gradi senza nient’altro che il tuo smartphone).google local guides

Tramite invece l’app di Google Maps e iscrivendosi al programma per le guide locali invece si possono caricare foto “tradizionali” di luoghi che si visitano, correggere eventuali informazioni errate, rilasciare recensioni, rispondere a domande per migliorare la precisione dell'esperienza dell'utente su Maps.

Io non avevo mai rilasciato recensioni sul web, ma stavolta ho cominciato a farlo.E ho notato che molti esercenti lo notano subito quando lo fai.  E qui entra in gioco l’aspetto giochino. Perchè Google con questa cosa delle guide locali assegna punti e livelli in base a quanto si condivide. Alcuni livelli sbloccano dei badge e prevedono premi: come abbonamenti a Google Play gratis per tre mesi o noleggio di film, in altri casi spazio aggiuntivo in Google Drive, diritto a partecipare in anteprima ad alcune iniziative Google…insomma è interessante.

La community Google Local Guides

Infine, l’aspetto community che non conoscevo. Le Local Guides di Big G hanno un sito web ufficiale e non solo: un' app per contribuire (mi sa che funziona solo su Android) una pagina Facebook dedicata e temi periodici da approfondire, scambiando le proprie esperienze con gli hashtag #LocalGuides #OnGoogleMaps. C'è anche un canale YouTube con tanti tutorial utili per migliorare la qualità delle proprie foto.

Insomma, è divertente e trovo sia anche utile. Anche per le recensioni: sono più dirette e meno criticone di come si trova ad esempio su altri portali. Inoltre quando cerchi un locale alla fine spesso sono queste quelle che si vedono…Il parere su Google può fare la differenza.

Un modo per trasformarsi in una guida “locale virtuale” (ma molto reale, visto che per mettere le foto ci devi essere stato) divertente.

google local guides

Come si diventa Google Local Guide?

Fondamentalmente basta avere un account Google e registrarsi su Maps nella sezione per le local guides appunto.

Da questo punto si comincia a contribuire. Per ogni contributo si ricevono dei punti e si sale di livello, ricevendo poi dei premi.

I meetup

Già: le guide locali di Google possono organizzare meetup, ovvero incontri tra guide dedicati a un tema: tour gastronomico o fotografico, miglioramento di mappatura di un particolare luogo, esplorazioni geografiche, modifiche della mappa ecc..
Un modo per conoscersi tra appassionati di luoghi e storytelling. E soprattutto per rendere il lavoro di mappatura e scoperta, a parer mio, fruibile a tutti, visto che poi resta su Google Maps, più visibile di così!

google local guide meetup

Al momento però va detto che il capitolo meetup sembra abbastanza smorto, soprattutto a livello italiano, a differenza di altre iniziative di community, penso ad esempio agli Instameet. Peccato: vedremo se prenderà piede o se farà la fine di Google Plus 😀

Uscire dal programma

Per uscire dal programma di Google Local Guides e cancellarsi basta dalla propria pagina di guida andare alla sezione impostazioni e in fondo cliccare su Esci dal Programma. L'azione non influirà sui tuoi contributi, tuttavia Google eliminerà il tuo profilo Local Guides, nonché le funzioni e i dati correlati. Attenzione quindi: quando pubblichi qualcosa su Google, diventa suo.

La certificazione Street View

Infine, ecco un'altro capitolo differente dal programma ma strettamente connesso. Ottenere la certificazione di Street View. Per ottenerla, bisogna aver pubblicato un tot di foto sferiche. Il badge Certificato di Street View consente a chi lavora con le immagini di ottenere più promozione ccon l'inclusione nel nostro elenco di professionisti indipendenti di Google. Bisogna aver raggiunto 50 foto sferiche pubblicate: dopodichè, si ottiene tramite l'app Street View un invito speciale a promuoversi come professionista certificato e a partecipare al programma Local Guides.

Qualcuno ha esperienza a riguardo?

Ciao, sono Alessandra, faccio la giornalista su web e carta stampata da oltre dieci anni. Le mie passioni? Viaggi, storie autentiche, natura.
Non serve andare lontano per stupirsi. Quello che serve a un viaggiatore sono occhi aperti e buona memoria.

Leave A Comment?