Gingerbread Man: l'omino di Pan di Zenzero

Mah_Gingerbread_Man__Oh_by_Tr0ubled_g0ldfish

In tema di ricette attorno al mondo oggi vi parlo di quella del Gingerbread Man, ovvero i biscottini a forma di omino di pan di zenzero. Tipico dell’ Inghilterra, Nord America e paesi del Nord Europa, questo biscotto viene preparato specialmente sotto Natale  per confezionare omini, casette e soggetti natalizi in genere.
Potete decorarli con glassa colorata e, forati con uno stuzzicadenti, possono essere appesi all’albero di Natale. Oltre ad essere buonissimi profumano in maniera deliziosa le stanze!

Devo la scoperta di questa ricetta e della storia a Susan, la mia insegnante di inglese, che sotto Natale lo scorso anno ci fece una bella lezione sulle tradizioni e ci diede la sua personale ricetta, che condivido qui con voi visto che è facilissima (e io sono una schiappa con i dolci..quindi se riesco io..)

Prima di entrare nel vivo con la ricetta del Gingerbread Man però voglio raccontarvi in breve la storia che c’è dietro l’omino di pan di zenzero che è una filastrocca conosciuta nei paesi nordici e anglosassoni.

 La storia di Gingerbread Man

In una casetta nel bosco, viveva una vecchia signora con suo marito. Un giorno, dopo aver messo a cuocere un biscotto di pan di zenzero a forma di pupazzo, sentì chiedere aiuto. La voce proveniva dal forno. Ma quando lo aprì, il pupazzino scappò via veloce perché non voleva essere mangiato. Durante la sua fuga all’aperto incontra diversi animali, tutti che lo inseguono per mangiarselo. Arrivato vicino ad un torrente incontra una volpe che, furba come al solito, lo invitò a salire su di lei per attraversarlo. Il biscottino si fida, ma la volpe se lo mangia.In questa filastrocca ogni animale che insegue l’omino di pan di zenzero si sente rispondere dal pupazzetto con la frase poi diventata famosa: “Run, run, as fast as you can. You can’t catch me, I’m the Gingerbread Man” (Corri corri più veloce che puoi. Non puoi prendermi, sono l’Omino di Pan di Zenzero)

La ricetta del Gingerbread Manimages

Veniamo al sodo: e vediamo come preparare questi biscottini. Se non usate tutto l'impasto in una volta, potete mettere quello avanzato avvolto in pellicola in frigo, e usarlo per esempio il giorno dopo per fare nuovi biscotti.

 Ingredienti:

  •  250 grammi di burro
  • 2 uova
  • un pizzico di sale
  • un pizzico di bicarbonato
  • 200 grammi di zucchero (bianco o di canna, a me piace con il secondo)
  • 2-3 cucchiai da tavolo di miele
  • 10 spolverate di zenzero in polvere
  • 10 spolverate di cannella in polvere
  • 750 grammi di farina

Per le decorazioni: uva sultanina, glassa con zucchero e limone, cioccolato fondente

Una volta raccolti tutti gli ingredienti, io prendo semplicemente un robot da cucina, quello con le fruste per intenderci.

Nel contenitore,con le fruste azionate a bassa velocità, inserire gli ingredienti secondo questo ordine: le uova, il sale, il bicarbonato, lo zucchero, il miele, zenzero e cannella, farina, burro.

Miscelate bene gli ingredienti e poi spegnete le fruste e procedete lavorando l’impasto a mano, creando una specie di palla. Avvolgetela in pellicola trasparente e se avete tempo mettetela in frigo per un paio di ore.

Una volta tolta dal frigo, stendete l’impasto  con il mattarello usando sulla spianatoia un po' di farina per non attaccare il composto. Altra soluzione è stenderlo mettendo sopra e sotto della carta da forno prima di passare il mattarello.

Una volta spianato l’impasto con il mattarello, fate i biscotti con le vostre formine preferite o se avete quella a omino, da Gingerbread Man. Se non ne avete, un bicchiere potrà farvi da formina e riuscirete a ricavare comunque dei biscotti a forma di cerchio.

Mettete i vostri biscotti su una teglia ricoperta di carta da forno

Infornate per 8 -10 minuti a 180 gradi

[wp_ad_camp_1]

Se volete ricavare un buchino per appenderli all’albero, appena sfornati ancora caldi infilzateli con uno stuzzicadenti sulla sommità e lasciate raffreddare così

Per decorare i biscotti di pan di zenzero, potete usare l’uva sultatina come occhietti e la glassa o il cioccolato fondente fuso come decorazioni. Io non avevo voglia di fare la glassa e al supermercato ho trovato delle pennine al cioccolato o glassa colorata che sono perfette da usare per queste cose! Ora metto delle foto trovate su internet appena sfornerò i miei posterò le foto qui sotto.

Liberate la fantasia 🙂

Buon Natale!

Tagged:

Leave A Comment?